sabato 9 maggio 2015

Maggio dei Libri - Citazioni ed Aforismi sui libri e la lettura

Visto che siamo sempre nel mese del libro ho pensato di creare un post con alcune citazioni/aforismi sui libri la lettura & C.

Ce ne sono di bellissime in giro .......



Reading takes you to many different places















Non c’è vascello veloce come un libro
per portarci in terre lontane,
né corsieri come una pagina 
di poesie che si impenna.
Questa traversata
può farla anche il più povero 
senza oppressione di pedaggio, 
tanto è frugale il carro
che trasporta l’anima umana.
[Emily Dickinson]


Perdere se stessa in un libro ........




Chi ama il libro, prende in mano,
col sentimento di una tranquilla familiarità,
quell’oggetto che così si chiama, stampato su carta
e rilegato in tela o cuoio o pergamena.
Lo sente come una creatura,
che si tiene in onore e si cura,
e della cui concretezza materiale si è lieti.
Non è per lui solo il mezzo a uno scopo,
sia pure il più spirituale, bensì qualcosa
di pienamente compiuto in se stesso,
saturo di significati molteplici
e capace di dare con ricchezza.


[Romano Guardini, Elogio del libro]


«Non è strano come un libro diventi più spesso
se viene letto e riletto di continuo?»
aveva osservato Mo un giorno.
«Come se ogni volta, fra le pagine,
rimanesse attaccato qualcosa:
sensazioni, pensieri, rumori, odori…
E quando a distanza di anni li riapri,
ritrovi te stesso, un po’ più giovane, un po’ diverso,
quasi il libro ti avesse conservato
come un fiore fatto seccare fra le pagine…
un po’ estraneo e un po’ familiare».
[Cuore d’inchiostro, Cornelia Funke]



[Juan Villoro, Il libro selvaggio]


 [Carlos Ruiz Zafòn, L’ombra del vento]

Non scrivere mai un romanzo dalla prospettiva di un buco della serratura! 
Le parole straniere si chiamano così perché sono estranee alla maggioranza dei lettori! 
Non cacciare in una frase più parole di quelle che occorrono. 
Se il punto è un muro, i due punti sono una porta. 
L’aggettivo è il nemico naturale del sostantivo. 
Se scrivi in stato di ubriachezza, rileggi il testo da sobrio prima di farlo stampare. 
Usa l’argento vivo per scrivere, perché garantisce la fluidità del discorso.
Le note a piè di pagina sono come i libri sullo scaffale inferiore d’una libreria: non li guarda nessuno perché bisogna piegarsi. 
In un’unica frase non dovrebbero mai comparire, simili a formiche, più di un milione di puntini, a meno che la frase non sia compresa in un trattato scientifico sulle formiche. 
I sonetti figurano al meglio se scritti a mano su carta, le novelle invece su pergamena. 
Dopo ogni tre frasi tira bene il fiato. 
Le storie dell’orrore si scrivono meglio con una spugna fredda appoggiata sulla nuca. 
Se una delle tue frasi ti ricorda la proboscide di un elefante in procinto di raccattare una nocciolina, allora ripensaci. 
Rubare a uno scrittore è furto, rubare a tanti scrittori è ricerca. 
I grossi libri sono grossi perché il loro autore non si è preso la briga di essere sintetico.


[Walter Moers, La città dei libri sognanti] 


Come conclusione di questo bel post vi dirò almeno uno dei motivi per cui io leggo ......

"Io leggo perchè ......... amo la lettura. Mi piace moltissimo viaggiare e non solo fisicamente, nella realtà. Amo anche viaggiare con la mente, sulle pagine di un libro e venire trasportata a vivere la vita di qualcun'altro in un mondo molto diverso da quello che io potrò mai trovarmi davanti ......
Viaggiare attraverso il tempo, lo spazio e la realtà. Solo un libro ti permette questo tipo di viaggio"



Fonte Aforismi .... in giro per il web e Pensieri d'inchiostro su Wordpress Qui

7 commenti:

  1. Gli aforismi validi e più conosciuti si allacciano quasi sempre al passato. Secondo me bisogna avere la curiosità di leggere per conoscere le persone ed il mondo che ci circonda. Purtroppo la lettura è passata per i più ed i giovani altri sono diventati gli interessi prioritari. Sono pochi i giovani a cui piace leggere ho un nipote di questa generazione 16 anni...
    Forse una volta si leggeva e scriveva di più perchè non c'era tv, pc,internet, ecc. ora ripeto la priorità non è la lettura e poi leggere non in cartaceo ha anche la sua ...diciamo colpa. Ovviamente questo è come la penso io.
    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di essere molto d'accordo con quello che dici .....
      Ci sono tante persone che leggono ..... molte che leggono tantissimo ma sempre non abbastanza, pare. E comunque è vero che le nuove generazioni (salvo eccezioni) leggano meno, lo vedo coi miei nipoti che hanno 16/17 anni !
      La lettura è importante perchè fa maturare i cervelli delle persone e li mette in grado di fare le proprie scelte con cognizione di causa oltre che di conoscere di più ed istruirsi ....
      Buon Fine settimana Edvige

      Elimina
  2. 'La lettura passiva fa benissimo' è una frase che non avevo mai sentito. Credo che la sfrutterò quando ne avrò occasione!

    RispondiElimina
  3. E' troppo carina quella della lettura passiva ;-) Ilenia. La ho trovata per caso girellando per il Web e non ho resistito e davvero giusta e nel contempo simpatica :-)

    RispondiElimina
  4. bellissimo questo post! <3

    RispondiElimina
  5. Che bellissime citazioni! E anche le immagini sono stupende :D
    "Leggo perchè non so volare"Cit. Quanto è vero :)

    RispondiElimina
  6. Grazie Ika e Ambra ..... sono contenta che vi sia piaciuto il post. Ci voleva in questo Maggio dedicato ai libri :-)
    Buona domenica ed a presto !

    RispondiElimina