sabato 3 dicembre 2022

Voglia di volare via . . . Intervallo del Fine Settimana


Cari Amici del Rifugio, eccomi a voi con un pensierino del fine settimana.
In questo periodo la situazione generale della mia vita è di nuovo peggiorata, invece di migliorare. Non starò a mettervi di cattivo umore con i particolari, sappiate solo che i problemi riguardano la salute di mia mamma, un pò quella di mio papà (anche se in modo minore) e quella dei miei occhi (quella dei miei occhi per fortuna non è cosa grave, ma inizialmente, dopo il 24 Novembre mi ha fatto spaventare abbastanza)

Ora, anche a causa della situazione attuale ho una gran voglia di volere via dalla mia vita e da una situazione dalla quale non vedo alcuna via d'uscita positiva e/o possibile. Insomma ho un gran desiderio di fuggire via lontano, volando libera dove più desidero, cosa che invece non posso proprio fare, per diversi motivi.
Quindi eccomi con questo post, intervallo del fine settimana, come facevo in passato dedicato al volo libero - volo fantasy naturalmente.
 


Sotto due meravigliose immagini di Paolo Barbieri tratte del libro 
"Star Dragons" Il mio sogno sarebbe proprio quello di poter volare via in compagnia di un cavallo alato oppure di un bel Drago, dimenticando la mia vita reale che continua a provacarmi solo noie, dolori e dispiaceri.



Un saluto, amici del Rifugio, buoni sogni e sereno fine settimana.
 
 
Fonti Immagini:
Non conosco la fonte di ognuna di queste immagini
La prima immagine è del "Castello Errante di Howl" di Hayao Miyazaky, bellissimo
La seconda è "La Fille et la Mer" e viene dal sito cabschau.centerblog.net
della terza e la quarta immagine di Pegaso, cavalli alati, non conosco proprio l'origine
la quinta e sesta immagine sono del meraviglioso Paolo Barbieri, tratte del suo libro "Star Dragons". 
Un'ottimo regalo di Natale, se già non lo aveste in casa.
 
Per qualsiasi problema di eventuale copyright di cui non sono a conoscenza fatemi sapere e le immagini verranno rimosse e/o accreditato il copyright e/o la fonte di origine dell'immagine.


domenica 20 novembre 2022

Come passa il tempo . . . .

 

Cari amici del Rifugio, voi come state?
Io sono sempre dentro un certo tipo di vita e quindi un pò nella tempesta.

Il mio equilibrio è un pò migliorato rispesso a quello di qualche mese fa ma rimango sempre senza tanti sfoghi e possibilità di uscita. Ma soprattutto con poco tempo per me stessa e le mia passioni. 
L'unico mio sfogo rimangono i libri e la lettura.
 
Come vi ho già raccontato in un'altro post mi sono data allo scambio libri su Acciobooks e su Bookmooch. Due piattaforme/Siti creati appositamente per lo scambio.

Peccato che su entrambe la vita non sia facilissima. E gli scambi nemmeno, per motivi diversi. Da Maggio ho fatto 6 scambi su Accio e 5 su Bookmooch.
 
 
In ogni caso, se anche voi siete su Accio e volete scambiare o comprare qualche libro date una occhiata al mio profilo sono MaRaMaya.
 
Questo è il link della mia libreria di Accio che potete vedere solo se avete aperto anche voi un account sul sito. 

Si perchè alcuni libri sono sia in scambio che in vendita ed un unico libro come nuovo è  soltanto in vendita ad un'ottimo prezzo.

Il libro che si trova solo in vendita nella mia libreria su Accio è "Il mare senza stelle" di Erin Morgenstern di Fazi Editore un libro bellissimo che vi apre un mondo e vi porta con se dalla prima all'ultima parola scritta. 
Quando arriverete alla parola fine vi sembrerà davvero che sia arrivata troppo presto.
 
 
Il Libro io lo ho letto questa estate e lo ho trovato bellissimo e credo sia in grado di appassionare qualunque lettore. Interessante e ben riuscita l'idea di intrecciare svariate storie in una sola facendo in modo che si trovino l'una nell'altra e si intreccino durante la narrazione. Sicuramente l'idea non è nuova ma realizzata ad arte e con ottimi risultati nella trama di questo libro. Si tratta di una lettura per gli amanti del fantasy e per coloro che apprezzano e collezionano libri ed amano la lettura. Questo libro vi porterà a fare un viaggio fantastico, verso un luogo dove non siete mai stati, ma del quale, in uno stano modo, sentite la mancanza. Per coloro che cercano, anche se non sanno cosa o dove sia ciò che stanno cercando. Un libro che vi porta con se fino alla parola fine, che vi sembrerà arrivare troppo presto. 
Durante la lettura siete pregati di fare molta attenzione ad alcune cose (porte - chiavi - spade e api)
 
Qualcuno di voi lo ha già letto ? Se non lo avete fatto ve lo consiglio davvero. 
 
Vi saluto tutti, amici e follower del Rifugio, e spero di riuscire nei prossimi giorni e mesi a movimentare un pò di più il blog che ultimamente per cause di forza maggiore è stato molto trascurato.
 
Buona domenica ma migliore e serena nuova settimana in arrivo.

lunedì 24 ottobre 2022

Mese di Ottobre - Solo cose buone e belle

 Non mi sono dimenticata di voi amici del Rifugio, solo che la mia vita è sempre più piena di impegni vari e con sempre meno tempo per me stessa. Mi ostino a voler tenere aperto il blog, perchè è il mio rifugio dalla realtà, ma mi è sempe più difficile immergermi nella fantasia ed ho sempre meno idee per post fantastici, purtroppo. Continuo a sperare che la situazione possa cambiare, almeno tra un pò.

Ho deciso di tornare proponendovi "Solo cose buone e belle" si tratta di un post che conoscerete sicuramente,  magari con un nome non del tutto uguale ma si tratta di un post comune in molti blog, nel quale posso dirvi solo quanto di buono mi è successo in questo mese di Ottobre che sta per arrivare alla fine.
 
Ho sempre meno tempo per me e mi pare quasi di non avere più una mia vita privata.
Non dispongo di molti soldi, quindi non posso fare niene di particolare, nemmeno viaggetti e nonostante la voglia e le ricerche non si riesce assolutamente a trovare un lavoro decente.

Francamente le cose buone non sono moltissime ma alcune ci sono:

1) Nonostante il momento: Pandemia ancora in corso e guerra che invece di arrivare vicino alla fine sembra volersi allargare a macchia d'olio - con l'aggiunta della previsione di un inverno che passeremo sicuramente al freddo sono ancora in buona salute.

2) Sono riuscita a prenotare verso la fine di questo mese di Ottobre, in una farmacia vicino a casa mia, la 4a Dose del vaccino anticovid, (2° Booster con il nuovo vaccino bivalente) dovendo evitare in ogni modo possibile che il covid entri in casa ho deciso di andare avanti a vaccinarmi soprattutto per i miei genitori che oramai sono in età avanzata.

3) In un momento di crisi mi sono buttata alla ricerca di vecchi e nuovi libri scontati e ne ho trovati diversi, molto interessanti

Ho comprato alcuni vecchi libri usati, ancora in buone condizioni, trovati in una delle poche bancarelle di libri usati e nuovi ancora attive a Milano, quella di Piazzale baracca.
Poi ho trovato su E-bay alcuni altri libri, dai titoli abbastanza rari.
Sempre presso la stessa bancarella di libri usati ho trovato nuovo l'ultimo libro di Stephen King

Insomma ho trovato questi libri: (alcuni dei quali abbastanza rari da trovare)

Comprati sulla bancarella di libri usati sono
 
Usati in buone condizioni :
Alcuni vecchi libri Edizioni Nord
Della saga di Terramare "Le tombe di Atuan" e "La spiaggia più lontana"
della collana Fantacollana Nord con copertina rigida e sovracoperta.
 


 
"I reietti dell'altro pianeta" Edizioni Nord - della collana Cosmo Oro

 
due libri che sono raccolte di racconti di fantascienza e fantasy
Il primo "Le donne del millennio" racconti scritti soltanto da donne scrittirici di fantascienza e fantasy

 
il secondo, una raccolta di racconti di Ursula Le Guin



Nuovo:
 
L'ultimo libro di Stephen King "Fairy Tale"



 
 
 
 
Comprati su E-bay

Usati in buone condizioni:
 
"La trama della magia" di Juanita Coulson 
Fanucci Editore, della collana i Libri di Fantasy

 
"La nave che cantava" di Anne McCaffrey - libro raro
casa editrice la tribuna, della collana Galassia

 
"Il Drago di Bronzo" di Marion Zimmer Bradley
Edizioni Mondadori, della collana Urania del 1972


Oltre a questi libri, Fazio editore ha deciso di ristampare un libro a cui ero molto interessata ma che non riuscivo più a trovare in giro, se non in rare copie ed a prezzi esagerati. Si tratta di una raccolta di racconti fantasy e di magia di Susanna Clarke "La dame di Grace Adieu e altre storie" hanno modificato il titolo togliendone l'ultimo pezzo (di magia) io lo ho comprato questa mattina da Feltrinelli.
 
 
Attualmente stò leggendo un libro fuori dalla lista di recensioni, si tratta di un libro sempre edito da Fazi Editore, di Susanna Clarke che ho iniziato a leggere da poco 
"jonathan Strange & il signor Norrell" 
 
 
Il libro è molto bello - se non lo avete già letto ve lo consiglio. 
Da leggere davvero.

Un saluto, buon lunedì pomeriggio e serena nuova settimana.

giovedì 22 settembre 2022

Recensione libro "La Stirpe del Drago - Il risveglio dell'antico signore Vol. 1

Era tanto tempo che non riuscivo a postare una delle mie recensioni, e/o consigli riguardanti libri fantasy.

Questa estate sono riuscita a finire “La Stirpe del Drago – il Risveglio dell’antico Signore” di Angela Biondi primo volume di una trilogia dragosa.

Questa trilogia prosegue la sua storia con “La Stirpe del Drago – Le Città del potere” Vol 2° e con il 3° ed ultimo libro che credo non sia ancora uscito in commercio.

Ci ho impiegato un sacco di tempo a leggere questo libro, non certo a causa del libro stesso ma per problemi miei personali. Mancanza di tempo, malattia, pandemia, poca possibilità e voglia di leggere ecc. ecc.

Ora potete continuare a leggere e vedere come ho giudicato io questo fantasy. Quello che ho pensato dopo averlo letto.

 


 

Sinossi: 
 
“Nell’oscurità qualcosa si mosse, si stiracchiò, sbadigliò e continuò a dormire.”

In una terra arcaica e struggente, generata da sette draghi immortali, le tensioni del passato sembrano ormai un ricordo sbiadito. Quando Khan Faiwn Urhee, uno degli antichi signori, si risveglia da un letargo durato mille anni, scopre di essere l’ultimo drago rimasto a guardia di un mondo profondamente mutato.

Cos’ha spezzato la stirpe dei draghi? Cos’ha reso mortali gli antichi signori?
Dilaniato dal dolore Khan opera, senza volere, il più grande dei prodigi: infonde la vita a dei resti umani, creando così un drago dal corpo di fanciulla, Neifile. Il desiderio di proteggere la nuova creatura spingerà l’antico signore a isolarsi in luoghi sicuri e appartati; tuttavia la natura umana della ragazza lo porterà a ricercare la verità all’interno del vasto mondo, venendo così in contatto con le varie razze che popolano la terra e che dalle tensioni del passato sono state irrimediabilmente segnate.

Entrambi scopriranno che il passato non è affatto un ricordo sbiadito.

Il Risveglio dell’Antico Signore è il primo volume della saga de
“La Stirpe del Drago”

Presentazione del libro Qui
 
Recensione: 
 
Questa bella storia è ambientata in una terra antica, piena di ricordi ed eventi del passato. Una terra generata da sette draghi immortali, dove le tensioni del passato paiono oramai soltanto uno sbiadito ricordo.
In questo contesto Khan Faiwn Urhee, uno degli antichi signori, si risveglia dal suo letargo durato mille anni. Appena sveglio, il drago scopre di essere rimasto l’unico della sua specie a guardia di un mondo che è profondamente cambiato.
Che cosa ha spezzato la stirpe dei draghi ? 
Cosa ha reso mortali gli antichi signori ?

Dilaniato dal dolore per questa scoperta, Khan opera, senza volerlo, un grande prodigio: infonde la vita ad alcuni resti umani, creando in questo modo, un drago dal corpo di fanciulla, Neifile (l’ottavo drago).

Il desiderio di proteggere la nuova creatura spingerà l’antico signore ad isolarsi in luoghi sicuri ed appartati, profonde foreste dove la ragazza potrà interagire solo con alberi ed animali, oltre che con il suo creatore.

Neifile inizialmente, pare non essere in grado di parlare, ma comunica mentalmente con Khan. Il legame tra i due è molto profondo, ma il drago, non racconta alla ragazza proprio tutto il passato, credendo di farlo per il suo bene.

Ad un certo punto della vicenda, però, anche per capire cosa sia veramente successo, Khan porta Neifile nel territorio protetto da foschie ed illusioni, degli Annwn, antica popolazione sempre rimasta fedele ai signori dei draghi. Il Re degli Annwn, Gwyn, buono ed intelligente, accetta di accogliere e proteggere la ragazza drago, su raccomandazioni di Khan: il quale deve assentarsi per le sue ricerche . . . potrà vedere la sua creatura soltanto la sera. Pur se trattata benissimo e rispettata da tutto il popolo Annwn, per ordine del loro stesso Re, la ragazza non sarà compresa e si sentirà sola e diversa da tutte le altre persone di origini Annwn. Girerà per tutto il palazzo reale nei giardini esterni ed in ciò che circonda la reggia e si appassionerà alla visione degli allenamenti di un giovane esercito (lotta col bastone, combattimento senza armi e tiro con l’arco). Così facendo, si troverà pian piano, prima più interessata e poi quasi legata ad un giovane, Sejan, il migliore dell’esercito in formazione. Essa sarà attratta da lui in quanto, in un certo senso come lei, ovvero diverso ed isolato da tutti gli altri, un Annwn che invece di avere tutti i capelli bianchi, presenta le punte dei capelli rosse. Egli è l’unico, tra tutti gli Annwn ad avere questa caratteristica fisica, e tra i ragazzi dell’esercito che si allenano, è il più abile di tutti. Il suo insegnante infatti va molto fiero di lui.

Nel frattempo Khan, si è confidato completamente con Re Gwyn, raccontandogli la verità sulle origini di Neifile, ma non si è sentito di raccontare tutta la storia della razza umana alla ragazza. Essa tuttavia, capendo di non essere completamente drago e di assomigliare più agli umani che agli Annwn, cercherà nella biblioteca reale informazioni maggiori sulla storia della razza umana e sui suoi rapporti con quella degli Annwn. Scoprirà in questo modo che alcune parti della storia passata sono state completamente ignorate e non raccontate dagli Annwn stessi.

Nonostante tutto ciò, la ragazza drago finirà per capire che alla base della situazione attuale ci sono eventi passati, in particolare, una guerra e che, in quel contesto qualcuno di non identificato è riuscito ad uccidere 6 dei 7 draghi esistenti (non si capisce come, visto che essi sono creature immortali).

Queste informazioni contribuiranno a creare in lei insicurezza, dubbi ed un mare di domande sui rapporti tra draghi Annwn ed esseri umani. Perché il suo Khan non vuole spiegarle nulla e gli Annwn hanno accuratamente nascosto, togliendolo anche dai libri di storia, un certo periodo passato ?

Cosa cercano di nascondere ? e per quale motivo ?

In seguito,, una sera, senza volerlo, durante il sonno, il drago passa a Neifile alcune visioni nere e opprimenti. Le visioni riguardano il passato ed un periodo oscuro e Khan finisce quindi per mostrarle ciò che tentava di nascondere. “La battaglia degli Annwn e l’intervento della stirpe dei draghi”. Infine le mostra, sempre in sogno le bestie deformi di cui ancora essi non riescono a capire l’origine. 
La mattina dopo, il drago ne parla a Gwyn, il Re degli Annwn.
In seguito a quanto visto nei sogni di Khan, Neifile, in un primo tempo crede che gli avversari degli Annwn, in quella battaglia fossero degli esseri umani e che i draghi siano intervenuti per salvare la stirpe degli umani, ma poi capisce, parlando con Sejan, che gli avversari degli Annwn in quella storica battaglia non sono stati umani ma altri Annwn.
Scopre inoltre che presto ci sarà una nuova guerra, ad Ovest si stanno radunando eserciti (si tratta di una guerra che riguarda gli esseri umani). Contro gli esseri umani combattono creature che Sejan definisce solo come belve. Cosa faranno gli Annwn ? Interverranno in guerra ? Secondo il giovane per ora essi attenderanno per scoprire la natura dello scontro. Ma da quando sono apparse queste “creature deformi” nemmeno gli Annwn sanno più come comportarsi ed è possibile che, prima o poi, debbano finire per intervenire. Per questo motivo stanno allenando al combattimento un’esercito di giovani.
Neifile, che sente di essere in parte, anche umana è molto preoccupata per gli esseri umani e la loro sorte. Inoltre la ragazza, essendo metà drago, vuole a tutti i costi scoprire quale è stata la causa dell’uccisione di 6 dei 7 draghi esistenti all’epoca dei fatti. Essa decide quindi di voler andare nel mondo, in compagnia dell’antico signore, per scoprire la verità sulla fine della loro comune stirpe. Anche se si rende conto che ciò porterà dolore a Khan.
Dopo un primo momento in cui si rifiuta di seguire la ragazza nel mondo, alla ricerca della verità e delle cause dell’estinzione dei draghi, per non metterla in pericolo, Khan capisce che è giusto così e che loro due (lui e Neifile) è bene che vadano per il mondo per conoscere tutta la verità su quanto in passato sia accaduto e per quali cause. Seguendo questo proposito però è facile che finiscano per ritrovarsi in mezzo alla guerra tra umani e bestie deformi e che debbano combattere. Neifile sente di dover aiutare gli umani (in quanto si sente parzialmente una di loro).
Le vicende finiscono per condurre il lettore, seguendo il drago e la sua creatura a scoprire ciò che cercavano, ma li porrà davanti ad una tremenda verità.
Dal punto di vista esteriore, si tratta di un buon libro, con una rilegatura abbastanza di qualità. Anche rileggendo o tornando per diverse volte ad una stessa pagina non si dissolve e non porta al distaccamento di alcuna delle pagine del libro stesso (come a volte mi è successo con libri rilegati davvero male, in modo troppo economico).
Il libro presenta qualche errore e/o refuso, nella versione che ho io, ma quello che più conta è che invoglia il lettore a continuare e lo coinvolge nelle vicende narrare.
All’inizio del libro, come in molti fantasy, è presente una cartina dei luoghi narrati nel libro stesso. Purtroppo, per forza di cose, a causa delle dimensioni del volume di cui parlo, la cartina risulta un po' piccola, anche se carina.
Si tratta del primo volume di una trilogia, quella della Saga de “La Stirpe del Drago”. La storia narrata la ho trovata diversa ed originale, per certi versi, e mi è piaciuta molto. Qualità fondamentale, ma non di tutti i libri, quella di lasciare nel lettore una certa voglia di vedere come continuano le vicende e le avventure dei suoi personaggi.
Mi scuso per il ritardo con il quale è uscita questa recensione ma la vita, spesso pone davanti ai desideri e perfino agli impegni presi alcuni ostacoli, che non sempre sono veloci da superare o addirittura, a volte, non sono proprio superabili. Comunque, meglio tardi che mai ! Causa del ritardo sono stati prima alcuni eventi personali, e poi situazioni psicologiche e pratiche causate dalla Pandemia di Covid; non riuscivo a leggere e per finire il libro ci ho messo un sacco di tempo (non a causa del libro stesso naturalmente).
Devo congratularmi con l’autrice, Angela Biondi, per l’atmosfera e l’universo esposti in questo mondo immaginario che ho trovato interessanti e soprattutto ben articolati. Una lettura che mi ha conquistata.
Trovo i personaggi del libro ben creati con la capacità di piacere al lettore che viene così trasportato nel loro mondo seguendo tutte le loro vicende. In effetti il lettore finisce per preoccuparsi davvero per la loro sorte.
I personaggi che ho preferito sono Khan Faiwn Urhee, l’Antico Signore; Neifile, la sua creatura (metà drago e metà umana) e Sejan, il giovane guerriero Annwn diverso da tutti gli altri che Annwn non è.
Lo stile dell’autrice è semplice, ovvero, non eccessivamente ricercato e soprattutto vivo, con descrizioni particolareggiate dell’ambientazione e di certi momenti narrati.
Non vi dico come finisce il libro, sia per non rovinarvi l’eventuale lettura dello stesso sia perché non si tratta della fine della storia ma solo della parola fine messa al termine del primo libro. Posso solo dirvi che la fine di questo primo di tre volumi, pur con una certa qual luce sullo sfondo, lascia l’amaro in bocca, in attesa del 2° capitolo della trilogia “La Stirpe del Drago: Le Città del Potere” già pubblicato.
Come ho già detto si tratta di una lettura che mi ha coinvolto e che ho apprezzato molto, di cui mi piacerebbe poter avere l’occasione di leggere il seguito.
Consiglio a tutti voi, questo dragosissimo libro, che vi porterà in un mondo antico e diverso ma molto coinvolgente ed appassionante. 
 
Leggete, leggete sempre, leggete fantasy e leggete storie di draghi.

lunedì 5 settembre 2022

Ritorno a casa ed alla vita di sempre

Amici del Rifugio, le vacanze sono finite ed io sono tornata a casa ed al lavoro.
Questa estate è stata davvero quasi un'incubo, per fortuna è finita.
 
Non voglio parlarvi di tutte le cose negative che ho passato, per cui mi limiterò e dirvi quanto di buono è successo a fine estate.
 
"L'Estate sta finendo, un'anno se ne va
Sto diventando grande, lo sai che non mi va" 
cantavano i Righeira nel lontano 1985

Come ho detto non vi parlerò di quanto di negativo sia successo, ma delle poche cose positive accadute a fine estate (quindi, tra fine agosto ed inizio settembre '22)

Non avendo potuto festeggiare per nulla il mio compleanno, al ritorno mi sono comprata da sola un regalino.
Vi chiederete che cosa ti sei comprata ? Mi sembra ovvio libri, un diario e 3 dvd
 
Mi sono comprata due libri di Brandon Sanderson, autore americano, molto bravo, che mi aveva consigliato tempo fa, una amica autrice fantasy, Marta Leandra Mandelli. Non avevo ancora comprato alcuni libro di questo autore, in quanto essi sono tra i più cari fantasy in vendita (forse perchè si tratta di un'autore amaricano, non ho idea del motivo preciso)
Ho scelto "Elantris" e "Il Conciliatore" (il primo che cercavo da tempo era scontato soltanto del 5% mentre il secondo ed il terzo (non di Sanderson) avevano uno sconto del 70%)


 
  
Il terzo libro con uno sconto del 70% è "Il Ritratto di Dorian Gray" che avevo già, ma solo in una antologia di lavori (romanzi e racconti) di Oscar Wilde.
Oltre a questi tre libri mi sono comprata i dvd di tre Film (i due Film di "Diabolik" (il primo di Mario Bava del 1968 e quello nuovo dei Manetti Bros del 2021) e poi il terzo Film di Animali Fantastici "Animali Fantastici - i Segreti di Silente".
 
Acquisto Finale, visto che mi serviva un'agenda per l'anno prossimo mi sono comprata il diario (sarebbe un diario di scuola) di Fairy Oak che Pigna ha messo in vendita a partire da questo mese di agosto appena passato. 
 

 
 
Una piccola consolazione, ma che ci voleva proprio.
A causa della estate passata, del modo in cui è passata, e del fatto che ho letto alcuni libri che avevo da tempo in attesa di essere letti (fuori da quelli in elenco rencesioni) ho finito di leggere soltanto il libro "La Stirpe del Drago - Il risveglio dell'antico signore" di Angela Biondi di cui a breve, penso tra il venti del mese e fine settembre, dovrei essere in grado di pubblicare, qui al Rifugio, la mia recensione.
 
Spero che abbiate passato una buona estate, almeno migliore della mia.
Un saluto ed un augurio di un sereno mese di settembre.

sabato 23 luglio 2022

Blog in Vacanza . . . estiva


Questo mese di luglio sta uccidendo davvero umani, animali e vegetali. Caldissimo, super caldo, ancora più del solito quest'anno, in particolare negli ultimi 16/20 giorni circa.
Mega incendi in tutte le foreste d'Europa e del mondo Sigh . . . .
 
 
Io vorrei tanto andare al mare, su una bella isoletta come quella di queste immagini, invece ancora una volta non posso nemmeno andare al mare. Non importa, io sogno il mare e credo a questo punto di averne davvero bisogno più che mai.
 

Il Rifugio degli Elfi, va in vacanza. Ci risentiamo agli inizi di settembre.

Un saluto, buon fine settimana e migliori vacanze a tutti voi, amici e follower del Rifugio. Ho bisogno di un pò di relax e di fresco. Speriamo . . .

Buone vacanze e/o relax a tutti voi

venerdì 8 luglio 2022

Questa calda calda estate . . .

Eccomi qui, Amici del Rifugio, questa calda calda caldissima ed afosa estate stà diventando di anno in anno sempre più calda ed afosa e crea ogni anno più danni di quello precedente. Quest'anno perfino la Lombardia ha forti problemi idrici dati dal fatto che praticamente non ha nevicato e che in Italia non esiste una raccolta di acqua piovana organizzata (nel periodo in cui ci sono precipitazioni in eccesso) tranne in rari casi, isolati (raccolta che potrebbe essere utile in estate quando manca l'acqua oramai quasi dappertutto) Mai successo che il Po ed altri fiumi siano ridotti in secca come questo mese di giugno e luglio.

Naturalmente questa situazione di super siccità è causata da uno stupido e non corretto uso delle acque che abbiamo sempre avuto a disposizione e che pensavamo di avere in abbondanza per sempre e dall'esagerato caldo estivo causato dal surriscaldamento globale che ci mostra sempre più spesso la sua vera brutta faccia. Tutti parlano da anni ed anni di fare invasi, (per irrigazionni agricole & C.) ma quasi nessuno ne ha realmente realizzati. Ed ora siamo alla prova del nove e le conseguenze come sempre accade in Italia, cominciano ad essere molto dannose.

Vorrei tanto che la gente e coloro che ci governano potessero pensare davvero a tutte le conseguenze delle loro decisioni prima di prenderle. Invece pensano solo a favorire le energie inquinanti definendole in tutta europa verdi, e sostenibili come successo poco fa con l'energia nucleare. Infatti, Il Parlamento europeo, ha appena votato per destinare miliardi di euro nelle tasche di coloro che inquinano. Le nuove linee guida includeranno il gas e i combustibili nucleari fra gli investimenti definiti “verdi”.


 
Insomma, in questa estate sempre più problematica si riesce a scordare per l'ennesima volta che l'uomo deve smettere di inquinare questo mondo che già ci ha dimostraro di essere oltre al punto in cui si doveva giungere, nonostante tutte le decisini prese prima del Covid ed i trattati internazionali che per ora, grazie anche e soprattutto a Putin ed alla mancanza del gas russo. sono stati bellamente ignorati. Tutti stanno tornando sui loro passi, Italia, e Germania comprese ed a un ritorno all'energia sporca proveniente dalle centrali a carbone che erano state smesse, o ne era stato diminuito fortemente l'uso. 
Insomma nella pratica si è fatto esattamente il contrario di quanto andava fatto.

 
Come faccio in questo momento ed in questo stato ad essere anche solo serena. Dovrei riuscire a non pensare al futuro ma non riesco a farlo e rimango triste e scombussolata per tutto quello che sta succedendo e per quello che succederà.


 
Il caldo è sempre maggiore e noi abbiamo a disposizione sempre meno acqua e di conseguenza anche meno elettricità. 
Che dire ce lo meritiamo, per le scelte stupide e senza una lunga visuale che abbiamo fatto in questo come in tanti tanti tanti anni passati a parlare di quanto andava fatto senza fare assolutamente nulla.
 

 
Gli acquedotti italiani vecchi ed in pessime condizioni, specie nel meridione d'Italia, ma non solo, sono pieni di buchi e si perde moltissima dell'acqua che viene immessa per l'uso domestico. Eppure visto che si tratta di una scelta difficile, fare forti investimenti, per riparere queste vecchie strutture, hanno deciso che era meglio non fare assolutamente nulla, hanno tentato di privatizzare l'acqua in svariati posti, in passato, solo per fare soldi, con la ovvia conseguenza che il costo dell'acqua è molto aumentato senza tuttavia che fossero fatti lavori di riparazione agli acquedotti. Siamo in acque agitatissime
 

 
Mi dispiace parlarvi di questi temi scottanti, invece che darvi un pò di sollievo estivo ma credo che tutti debbano pensarci e fare pressione sui politici ed i governi perchè finalmente cerchino almeno di prendere le giuste decisioni. Le decisioni devono essere buone non solo per i prossimi mesi ed il prossimo anno ma soprattutto dovrebbero essere tali da non andare ad incidere negativiamente sul nostro prossimio futuro.
 
 
Un saluto a tutti, amici e follower del Rifugio. Buon fine settimana in arrivo e sereno, per quanto possibile, resto dell'estate.