sabato 28 maggio 2022

Intervallo del Fine Settimana

 
 
Eccomi tornata a voi, amici e follower !
Tornata ad uno dei miei post preferiti, quelli di immagini fantasy che vi portano nell'immaginazione e nel sogno.
Questa volta però le immagini saranno accompagnate da una piccolissima storiella.
 
Con le due piattaforme di scambio libri si può fare qualche cosa, ma risultano entrambe non facili per motivazioni diverse.
In Acciobooks bisogna trovare una persona che ha il libro che desideri, la quale cerchi uno dei libri di cui ci si vuole disfare o a cui si vuole dare un'altro lettore. Alcuni sono profili vecchi che non rispondono nemmeno ai messaggi, altri non sono interessati altri ancora sono proprio profili che non lavorano più.
Su Bookmooch teoricamente sarebbe più facile, il problema è che in Italia non ci sono tantissimi utenti e quindi i libri sono limitati, molti dei libri in scambio sono libri che non interessano proprio a nessuno ed anche qui ci sono utenti che non lavorano più. Insomma in ognuna delle due piattaforme riuscire nello scambio richiede lavoro e tempo. Francamente speravo meglio, ma io continuerò ad insistere e cercherò anche qualche nuovo libro da poter scambiare che possa essere interessante per gli altri.

Intanto eccovi alcuni paesaggi fantasy per poter sognare un momento . . .


Quella di oggi è la storia di un Castello, quella narrata da questa immagini. Un castello isolato su di una collina nebbiosa, vicino ad una magica foresta dove vive un Re solo, che ha per unica compagnia quella di un potentissimo mago. Il castello si trova in un posto dove non passa mai nessuno e rimane isolato da tanti tanti anni. Gli unici contatti del Re e del Mago sono animali che ogni tanto passano a trovarli uscendo un momento dalla foresta che li circonda, sapendo di trovare cibo e buona accoglienza.
 

 




Un giorno le cose cambiano perchè arriva al castello una lupa, che non conosce il castello ed i castellani ma che vedendo l'atteggiamento degli altri animali arriva al castello per chiedere accoglienza.

Si tratta di una lupa bellissima, che viene accettata e trattata con  gentilezza e cibo dai castellani.

La lupa si abitua al castello ed al Re che si comporta con lei come se fosse una sua amica e la tratta con rispetto.

Il mago capisce però presto che la lupa non è una lupa vera, sente che si tratta di un maleficio, nel corpo della lupa è celato quello di una principessa che riesce e tornare se stessa soltanto nelle notti di luna piena, per qualche ora. 

Una di queste notti il Re incontra la ragazza e si innamora perdutamente di lei, anche se in un primo momento, non capisce che si tratta della lupa e per lungo tempo non riesce più a trovarla.

Avendo saputo dell'accaduto il mago, avverte il Re del fatto che la lupa è in realtà una ragazza che ha subito una maledizione e su richiesta del medesimo, cerca di trovare il modo di cancellare il meleficio.
 

Dopo lunghi studi il mago trova la formula magica giusta per spezzare il meleficio e riporta la ragazza alla vita, ella non dovrà più trasformarsi in lupa.


A questo punto il Re, oramai innamorato perso, le chiede se desidera continuare a vivere al castello ed essere la sua regina.
La ragazza, che a sua volta si è nel frattampo innamorata della bontà e della gentilezza del Re,oltre che del suo bell'aspetto, accetta felice.
E vissero a lungo felici e contenti.
 
Buon fine settimana amici e followers del Rifugio.
 

sabato 14 maggio 2022

Finalmente anche io scambio libri

Eccomi tornata al web. Come avrete capito il momento continua a non essere dei migliori. Mia madre non stà più malissimo ma non stà nemmeno davvero bene. Ha purtroppo una serie di problemi, dovuti anche all'età e rimane spesso e volentieri spossata e senza forze. Se a questo aggiungiamo la situazione attuale del mondo c'è poco da rallegarsi.
 
Io, ultimamente riesco a scrivere molto poco e soprattutto fino a poco tempo fa non riuscivo a leggere abbastanza.
Ora ho scoperto che dietro c'era anche un'altro motivo. La mia vista era di nuovo un pochettino peggiorata, motivo per cui i vecchi occhiali non erano più sufficienti. Ora da inizio del mese di maggio ho ritirato dall'ottico gli occhiali nuovi e sono di nuovo in grado di leggere senza eccessivi sforzi. 
 
Ho trovato un piccolo sfogo dal 23 Aprile in poi. Come molti altri che lo praticano da lungo tempo anche io ho deciso di dedicarmi allo scambio libri.
 
Ho deciso di farlo perchè negli anni ho accumulato moltissimi libri, alcuni dei quali ora non mi interessano più per niente e non li leggerei più comunque. Quindi ho deciso di cercare di dare loro una nuova vita e nel contempo di trovarne di nuovi da leggere per me. 
 

Ci sono svariate possibilità di fare scambio libri. Gruppi Facebook (che ho ignorato, sia perchè cerco da tempo di evitare il più possibile lo stare troppo al Pc e su FB in particolare sia perchè probabilmente è il metodo più facile per essere raggirati).

 
Tra le alternative possibili io ne ho scelte due, le più conosciute e praticate piattaforme di scambio libri.
Mi sono iscritta su AccioBooks e BookMooch
 
A partire dal 23 Aprile su AccioBooks  e dal 5 Maggio su BookMooch ho fatto per ora, rispettivamente tre scambi per Accio e due per Book.
 
Ognuna di queste due piattaforme presenta dei vantaggi.
Su accio Books si trovano tantissimi libri usati, anche in vendita in ottime e/o buone condizioni a prezzi più umani (anche perchè trattasi sempre di libri usati) Per lo scambio si è più sicuri perchè si può scegliere se accettare o meno uno scambio e si possono leggere i feedback dei precedenti scambi di un'utente.
 
La community di Accio è frequentata da avidi lettori e vive di scambio e compravendita di libri usati, ma ha un funzionamento molto più controllato rispetto a qualunque gruppo Facebook. Dopo la registrazione sul sito, puoi creare la tua lista di libri in vendita e la wishlist dei titoli che stai cercando.

A questo punto ti basterà cercare la persona giusta con cui fare uno scambio o una transazione di acquisto. Entrando in ognuno dei libri, troverai se il libro è disponibile per lo scambio oppure se è in vendita. Se nella community il libro non è ancora disponibile lo scopri in questo modo. Se il libro è nella tua lista dei desideri ed a un certo punto risulta disponibile, messo in scambio da qualcuno, tu vieni avvisato. Le spedizioni, anche con Piego di Libri ordinario, sono controllate dal cosiddetto Libro Mastro. Qui ognuno dei due partecipanti allo scambio (oppure il venditore del libro usato) segnerà il giorno in cui è partita la spedizione, e l’altro segnalerà l’avvenuta ricezione del pacco. Anche in questo caso i feedback degli utenti sono molto importanti: puoi controllare che la persona con cui vuoi effettuare uno scambio abbia un punteggio alto e sia sempre stata puntuale nelle sue spedizioni. Di Accio esiste una versione gratuita dove da poco è stato tolto il limite di solo tre chat quindi scambi alla volta. Fino a che lo scambio non è terminato non è possibile cancellare la chat.
Non è facile trovare una persona con cui poter effettivamente scambiare un libro perchè è necessario trovare qualcuno che ha in libreria da scambiare il libro che ti interessa che sia voglioso a sua volta di leggere un libro che tu hai messo in scambio. Con tanto tempo e voglia però,  a furia di chiedere si riesce a trovare la persona giusta.
 
Su BookMooch il metodo di scambio cambia. Anche li ci si registra e si può creare una lista di libri da scambiare che chiamano inventario ed una lista di libri desiderati. Su questa piattaforma lo scambio funziona in modo differente da Accio. Non scambi un libro con la stessa persona a cui lo hai spedito. Funziona a punti, ogni libro che aggiungi  all'inventario ti fa guadagnare punti 0,1 ed ogni utente a cui mandi un libro ti accredita 1 punto se nel tuo stato 3 punti se spedito all'estero. Con quel punto poi puoi chiedere un libro a qualunque altro utente della comunità che abbia disponibile il libro che ti interessa, pagando a tua volta un punto se Italia e 3 punti se richiedi il libro ad un utente estero. Anche qui trovi i Feedback degli utenti precedenti molto utili per scegliere la persona con cui trattare e puoi vedere se la persona che ti chiede il libro, loro lo chiamano lo scambio unico "mooch" (scambio in un solo verso) ha effettivamente punti da utilizzare per pagare l'invio del libro. Puoi anche vedere se un'utente è attivo, inattivo da quanto tempo oppure in vacanza
In un certo senso è più facile trovare i libri in quanto non sei limitato ad una sola persona. Peccato che questa piattaforma non si molto sviluppata in Italia, rispetto ad altri paesi, che molti utenti non siano più attivi e che spesso la gente aggiunga per scambiarli troppi libri che non interessano a nessuno.
Anche qui con un certo tempo e lavoro però si riescono a trovare utenti seri e libri che possono interessare. Ovviamente sia su una piattaforma che sull'altra si possono chiedere fotografie. Su Accio solo se si tratta in chat con un'utente a pagamento - che può inviare fotografie e che permette a chi tratta con lui di potergliele inviare (due utenti non a pagamento a tutt'oggi credo che non possano inviarsi foto in chat)

Insomma si può fare, visto che si tratta di ridare vita e lettori ai libri, trovando in cambio altri libri che interessano a voi. Sotto trovate il link ad un sito dove potrete trovare 7 motivi per praticare lo scambio di libri – e perchè vi cambierà la vita.

Un saluto a tutti voi, amici del Rifugio e sereno fine settimana.


Sette motivi per praticare lo scambio libri dal sito Ghi of green gables
 
Fonte Immagine: 
 

sabato 16 aprile 2022

Auguri di Buona Pasqua a tutti

 Un saluto a tutti, Amici e Follower del Rifugio.

Un abbraccio e tanti auguri a voi, spero possiate trascorrere delle serene festività di Pasqua, per quanto possibile, in questi tempi.
Che il lupo possa camminare sempre al vostro fianco.





Fonti Fotografie del post:
Le prime tre immagini delle coppie Coniglio e Pulcino non so da chi siano state realizzate le ho trovata anni fa in un blog che ora non esiste più - credo che fossero vecchie cartoline d'auguri.
 
Quanto alla quarta immagine di coniglio e fatina è stata creata di Cindy Grundsten.

domenica 6 marzo 2022

Poesia Invincibile Estate di Camus

Eccomi qui con un post un po positivo in questo mare di negatività e nella crudeltà sempre maggiore, purtroppo del nostro mondo odierno.
 
Vi voglio lasciare la poesia di Albert Camus "Invincibile Estate" mi sembra molto positiva ed un vero inno alla Vita.
 
Fino a poco fa non la conoscevo questa bellissima poesia, ne ha parlato a mia madre mio Nipote Marco, che si è appana laureato in Belle Arti a Firenza con 110 e lode. Mi è piaciuta moltissimo e desidero condividerla con voi.
 
Questa poesia è di Albert Camus come ho detto, venne pubblicata nel 1954 e racconta la coscienza di sé e la speranza, sempre viva anche nei momenti peggiori. 

Invincibile Estate

Mia cara,
nel bel mezzo dell’odio
ho scoperto che vi era in me
un invincibile amore.
Nel bel mezzo delle lacrime
ho scoperto che vi era in me
un invincibile sorriso.
Nel bel mezzo del caos
ho scoperto che vi era in me
un’invincibile tranquillità.
Ho compreso, infine,
che nel bel mezzo dell’inverno
vi era in me
un’invincibile estate.
E che ciò mi rende felice.
Perché afferma che non importa
quanto duramente il mondo
vada contro di me,
in me c’è qualcosa di più forte,
qualcosa di migliore
che mi spinge subito indietro.
 


La Speranza che ci salva

Questa bellissima poesia, come le altre contenute nella raccolta “L’estate”, è scritta per esprimere la meraviglia che il poeta ha sperimentato quando ha scoperto in sé la speranza. Un nuovo sentimento che qui viene in soccorso all’animo tormentato di Camus. Lo scrittore francese, infatti, racconta nei componimenti pubblicati in questa raccolta l’influenza che la guerra aveva avuto su di lui, trasformando il disagio dell’esperienza in fonte di speranza. Speranza che lo ha salvato dal tormento, facendolo sentire vivo. E' quella speranza che gli ha permesso di scoprire l’amore tra l’odio, il sorriso tra le lacrime e la tranquillità nel caos. “Invincibile estate” può tranquillamente essere descritta come un inno alla vita nonostante la crudeltà del mondo.
 
Buona domenica a tutti e serena nuova settimana in arrivo.

Fonte Immagini:
 
Prima Immagine Estate Fantasy Wallpapercave
 
Seconda Immagine Invincibile Estate con Pettirosso Fotocommunity
Bellissima immagine di Morgana Pozzi 

martedì 1 marzo 2022

Primavera Fantasy

Eccoci qui, siamo quasi arrivati alla Primavera, anche se per ora è ancora presto. Tuttavia questo inverno mi pare stia durando da una eternità.

Dopo la Pandemia ci voleva anche la guerra per rasserenarci tutti meglio.

Ecco per voi due belle immagini fantasy sulla Primavera, spero che riescano a sollevare almeno un pochettino il vostro spirito.

Nel blog Maestralu di Altervista potete trovate alcune leggende sulla Primavera.

Oggi ho una piccola domanda per voi sui libri e le traduzioni dei libri. I migliori libri, oppure i più fortunati tra di essi (per quanto temo che siano necessarie entrambe le cose perchè succeda) vengono tradotti in svariate lingue. Di solito tadurre un libro, forse più ancora degli  altri un libro fantasy, non è uno scherzetto e non è facile mantenere l'atmosfera, il ritmo e i richiami della narrazione in una lingua che non è quella originale del libro stesso. Che ne pensate voi, amici del Rifugio, una traduzione non rispettosa del testo originale o non buona può rovinare un libro ?

Io personalmente credo che una traduzione sbagliata o non rispettosa del testo originale possa sicuramente arrivare, se fatta male, perfino a rovinare un libro.

Buon mese di marzo a tutti e sereno arrivo della Primavera

 
Fonte Immagini:
 
Prima immagine Spring Wallpaper Pinterest.it
 
Seconda immagine Primavera farfalla e fiori Apkpure.com 

domenica 20 febbraio 2022

Ritorno al Fantasy

Che i Draghi possano essere sempre accanto a voi 

Amici del fantasy, eccomi tornata al mio ed al vostro Rifugio. Cosa farei senza il fantasy ? Non lo so proprio è la mia fonte di serenità e di fuga temporanea dalle brutture della vita.
Attualmente però rimango in crisi, ho ripreso a leggere, ma stranamente faccio fatica a leggere proprio i libri fantasy. Tra i problemi personali, la pandemia, le situazioni sempre più precarie nel mondo è come se facessi una gran fatica ad evadere. Tra poco mi rimetterò a leggere fantasy, almeno spero ma sono in gran ritardo. 
Mi scuso ancora con chi di dovere, gli autori ai quali toccherà aspettare ancora. Mi spiace ma il mio non è un lavoro ed ultimamente la mia vita è stata un vero terno al lotto.

Ho letto altre tipologie di libri ma è come se non riuscissi più a volare.
Ne con la fantasia e la mente ne nella realtà, col corpo fisico.

Non voglio lagnarmi troppo della mia situazione, perchè ritegno che sia una cosa comune, in questi giorni e poi perchè sia io che la mia intera famiglia siamo ancora sani e salvi dal Covid, nessuno di noi lo ha preso. Cosa che, di per sé è davvero positivia, nel contesto attuale.
 
Cerco sempre di non far pesare la bruttezza del momento su questo blog. Perchè questo dovrebbe essere sempre un luogo di serenità ed un Rifugio dagli eventi negativi e dalle brutture della vita e perchè non voglio in nessun modo alienare i lettori. Quindi oggi vi dico che il mio più grande desiderio al momento è quello di riuscire di nuovo a volare.
Volare con la fantasia, anche nei miei post e volare davvero da qualche parte, farmi un bel viaggio. Sono troppi anni che non viaggio più, quasi per niente. Non "viaggi" intesi nel vero senso della parola.
 

Spero che tutto vada bene per voi, amici e che in generale stiate tutti meglio di me, dal punto di vista psicologico, ma soprattutto da quello fisico.

Entro fine febbraio oppure agli inizi di Marzo spero di riuscire a fare qualche altro post, più invitante e davvero fantasy.

Un saluto a tutti, buona domenica pomeriggio e serena fine del mese di febbraio in arrivo.

 

Fonte immagini:
 
Le tre immagini di questo post sono tutte di origine Russa.
Prima immagine Drago nella foresta
Seconda immagine Draghi in lotta in volo

giovedì 27 gennaio 2022

Fantascienza e Fantasy


Cari amici del Rifugio. Eccomi tornata, sono un pò troppo "fuori fuoco" in questi ultimi tempi. Ho sempre meno spazio per me stessa e poco spirito per poter scrivere post fantastici interessanti.

Oggi voglio parlarvi della differenza tra la Fantascienza ed il Fantasy.

Non si sa come mai, ma tuttavia, per molto tempo questi due generi si sono un pò confusi tra di loro. Inizialmente la fantascienza aveva preso il sopravvento sul fantasy considerato a torto un sotto genere di scarso valore. Più recentemente pare sia successo il contrario e che il fantasy sia riuscito a prendere terreno sulla fantascienza.
 
In effetti sia fantascienza che fantasy sono due generi letterari di notevole successo sviluppatisi compiutamente nel XX secolo (anche se si può ragionevolmente affermare che le origini di entrambi risalgono a molto tempo prima).
 

Il genere fantasy è stato, in passato addirittura considerato eroneamente, da alcuni, un sottogenere della fantascienza; in realtà tale considerazione è davvero un po’ forzata perché i due generi sono nettamente distinti; nel genere fantasy, infatti, gli elementi che caratterizzano le storie sono legati a eventi mitologici, soprannaturali, surreali; tali storie, talvolta ambientate in un universo paralleo talaltre in un remoto passato, a volte in un tempo non ben definito, altre volte nel futuro, gli elementi fantastici non hanno un minimo di coerenza scientifica; nella fantascienza, invece, le storie, generalmente ambientate in epoche future, si sviluppano secondo una struttura che, indubbiamente, ha una certa verosimiglianza scientifica.

Fantasy – Il genere fantasy può essere sicuramente definito come un tipo di narrativa legato al mondo del sovrannaturale e del mitologico. Alcuni fanno risalire la sua nascita al 1923, con la pubblicazione della rivista statunitense Weird tales, la capostipite delle cosiddette pulp magazine, riviste economiche che ebbero un notevole successo nel periodo tra il 1920 e il 1950. Certo è che effettivamente la vera orgine del fantasy è molto precedente a tali date. Infatti la reale origine del fantasy risale ai racconti mitologici antichi (si pensi alla mitologia greca, a quella romana e a quella mesopotamica, per non parlare delle saghe medievali e della mitologia scandinava).
 
Ovviamente, come molti di voi sapranno già, e come spesso accade quando si parla di generi letterari poi allargatisi anche al mondo dei fumetti e del cinema, non esiste un solo fantasy, ma ci sono tantissimi sottogeneri. Fra i più noti si ricordano il dark fantasy, il paranormal fantasy, l'urban fantasy, lo sword and sorcey fantasy, il fantasy mitologico e l’high fantasy; quest’ultimo, noto anche come epic fantasy (fantasy epico in italiano), è un filone della letteratura fantasy particolarmente in voga; lo caratterizza l’eterna lotta fra il bene e il male. Appartiene a esso la celeberrima saga Il Signore degli anelli, il romanzo scritto da John Ronald Reuel Tolkien.
 
FantascienzaFantascienza è un termine coniato da Giorgio Monicelli (1910-1968), traduttore ed editore italiano (fratello del più noto regista cinematografico Mario); il termine è la traduzione dell’espressione inglese science fiction, spesso abbreviata in Sci-Fi. Convenzionalmente, la nascita della fantascienza è considerata il 5 aprile 1926, giorno nel quale uscì la prima rivista del genere fantascientifico, Amazing Stories, anche se elementi di fantascienza sono facilmente riscontrabili in opere scritte molto prima, si pensi per esempio ai romanzi di Jules Verne, per non parlare delle opere di Mary Shelley, Frankenstein e The last man, che molti considerano i primi veri e propri testi fantascientifici.
Anche la fantascienza, come detto per il genere fantasy, conta vari sottogeneri fra i quali ricordiamo la space opera, la fantascienza apocalittica, le new wave, lo steampunk, la fantascienza post-apocalittica, la fantascienza soft, il postcyberpunk, la xenofiction ecc.
 
Fantasy e fantascienza - Esiste una profonda differenza fra fantasy e fantascienza: nel primo genere non si ricerca una coerenza scientifica, ma solo una coerenza nella storia narrata ed in quanto si può e non si può fare nell'universo di cui si racconta, nel secondo sì. La fantascienza ha come tema fondamentale l’impatto di una scienza e/o di una tecnologia sulla società e sull’individuo, tanto è vero che la storia è molto spesso ambientata nel futuro. Nella storia il fattore scientifico è presente e un certo grado di plausibilità scientifica rimane un requisito essenziale.
Tuttavia c'è un ma, infatti questa suddivisione sarebbe troppo facile, in effetti ci sono stati e ci saranno ancora probabilmente, in futuro, libri che, per diverse loro caratteristiche possono essere considerati sia fantasy che fantascienza. Un caso del genere è rappresentato dalla bellissima saga di Anne Mc Caffrey "i dragonieri di Pern" che per un verso, vista l'ambientazione e l'inizio della storia, la presenza di astronavi che hanno portato gli esseri umani nella colonia dove vivono ora, sembrerebbe fantascientifica ma che per altri versi è chiaramente fantasy. Si tratta dei primi libri in cui l'autrice inventa un rapporto di contatto tra umani e draghi ed il legame mentale fra Drago e Dragoniere. Non esistono draghi selvatici, a ogni drago, dal momento in cui escono dall'uovo, viene assegnato un umano, chiamato dragoniere, scelto dal drago stesso. Quando il drago ha puntato un umano, questo deve imprimergli lo Schema dell'Apprendimento, ovvero il legame mentale che si formerà fra Drago e Dragoniere.

I draghi in questi bellissimi libri sono esseri creati dai primi coloni modificando geneticamente una razza indigena del pianeta, le lucertole di fuoco. Le bellissime lucertole di fuoco. Le lucertole di fuoco sono gli esseri da cui sono nati i draghi. A differenza dei draghi però possono andare in mezzo dove e quando vogliono. Sono stati trovati da F'Nor nel Continente Meridionale e da allora essi sono stati distribuiti in tutto Pern. Sono usati soprattutto come messaggeri, ma molti li usano anche come spie, cosa che attirò l'ira di Lessa su questi draghi in miniatura ne Il Drago Bianco. Hanno comunque la stessa struttura gerarchica dei draghi e, al contrario di loro, posseggono una notevole memoria e un alto senso del pericolo.

Spero che questo post vi sia piaciuto e che vi abbia raccontato qualche cosa che non sapevate già

Un saluto e buona continuazione di settimana, ma soprattutto sereno mese di febbraio in arrivo

Fonti e approfondimenti

Fonti e approfondimenti su fantasy e fantascienza Psicologia e benessere

Il mio libro - fantasy guida in 5 punti al genere

il mio libro - 8 cose sul fantasy che devi sapere 

Fonte immagine e approfondimenti storia della fantascienza  

Approfondimenti storia del fantasy Wikipedia

Approfondimenti sottogeneri del fantasy Wikipedia

sabato 1 gennaio 2022

Auguri - Buon Anno Nuovo - Sereno 2022

 

 
Auguri a tutti, Amici e Followers del Rifugio
Auguri di vero cuore per un Anno Nuovo davvero migliore di quelli che lo hanno preceduto, più sereno e positivo 

Buon 2022 a tutti voi 
 

Fonte Immagini:

 
 
 
 

giovedì 23 dicembre 2021

Tanti Auguri a tutti e Buone festività Natalizie

 
Eccoci, ancora una volta siamo molto vicini alla fine dell'anno. Prima però arriveranno, come sempre, le festività natalizie.
 
Un saluto a tutti gli amici ed i follower del Rifugio. Spero possiate avere un'allegro e sereno intervallo natalizio ed un anno nuovo più sereno, felice e con tanti avvenimenti positivi ed interessanti.


Auguro a tutti voi un Sereno e Felice Natale
 

 

Fonte immagini draghi natalizi:
 
Prima immagine "Christmas Winter's tale" cutewallpaper
 
Seconda immagine "All i want for Christmas is a dragon" imgur
 
Terza immagine "dago nella foresta  con animali" hdwallpapers 
 
Quarta e Quinta immagine - draghi natale di Anne Stokes  annestokes.com

martedì 14 dicembre 2021

Universi paralleli e Multiversi

Eccomi tornata a parlarvi di un tema caro alla fantascienza ed al fantasy di tutti i tempi. Si tratta degli universi paralleli che creano la conseguente esistenza del multiverso. 

Vi avevo già parlato in precedenza di universo parallelo e del multiverso in questo post del Rifugio pubblicato nel febbraio del 2015 


Secondo un nuovo studio del 2019 il viaggio nel passato sarebbe possibile con universi paralleli.
Una dimensione parallela o universo parallelo (anche realtà parallela, mondo parallelo, universo alternativo, dimensione alternativa o realtà alternativa) è un ipotetico universo separato e distinto dal nostro ma coesistente con esso; nella maggioranza dei casi immaginati è identificabile con un altro continuum spazio-temporale. L'insieme di tutti gli eventuali universi paralleli è detto multiverso.

 
Secondo un nuovo studio teorico che risale credo al 2019 apparso su arXiv, ripreso da Futurism e New Scientist, nel contesto della teoria relativa agli universi paralleli, potrebbe essere possibile viaggiare dalla linea temporale di un universo alla linea temporale di un altro attraversando un wormhole, ossia un buco nello spazio-tempo.
I due fisici che hanno realizzato la ricerca, Jacob Hauser e Barak Shoshany, partono dal presupposto che se il viaggio nel tempo è possibile esso porta in maniera inevitabile a paradossi non esplicabili.

Si pensi per esempio al semplice paradosso del nonno, un paradosso che ha lasciato perplessi i fisici fin da sempre. Questo paradosso potrebbe essere risolto prendendo proprio in considerazione la possibilità di esistenza di universi paralleli, un’idea non certo nuova per spiegare il viaggio nel tempo che questo studio pone però sul tavolo sottolineando il fatto che non c’è bisogno per forza di un numero infinito di universi, anche se sarebbe necessario un numero che rimane comunque molto grande.

Come spiega Shoshany a New Scientist, l’idea che i due fisici suggeriscono parte dal concetto teorico secondo cui esistono molti universi paralleli all’interno dei quali le cose e gli avvenimenti sono più o meno gli stessi anche se ogni universo parallelo viaggia su una linea spazio-temporale separata. Queste linee possono essere percorse anche per viaggiare indietro nel tempo.

Linee temporali multiple permetterebbero ad un ipotetico viaggiatore del tempo di poter uccidere il proprio nonno e di non causare paradossi temporali che potrebbero portare a conseguenze che neanche gli stessi fisici potrebbero spiegare. La teoria dei due fisici prevede che qualsiasi cambiamento viene apportato al passato è indipendente dalla storia della linea temporale da cui il viaggiatore del tempo proviene.

Come spiega un altro ricercatore, Geraint Lewis dell’Università di Sydney, non coinvolto nella ricerca, non si tratterebbe però di un vero viaggio nel tempo: non avrebbe, per esempio, più senso tornare indietro nel tempo e uccidere Hitler per evitare la seconda guerra mondiale se questa guerra poi non si è svolta nell’universo da cui si è giunti.

E ciò varrebbe anche nel caso in cui l’universo da cui si è giunti sarebbe sostanzialmente uguale all’universo in cui si è fatta la modifica nel passato: basterebbe anche un solo atomo posizionato diversamente rispetto all’universo di provenienza per etichettare l’universo “modificato” come universo parallelo e distinto. 

Testo ed approfondimento su nuova teoria trovato e riportato da  notiziescientifiche.it


 
Il viaggio nel tempo, la possibilità dell'esistenza di universi paralleli che creino quindi un multiverso di universi è un tema che è sempre stato caro alla letteratura sia fantascientifica che fantasy. E' presente in moltissimi racconti e libri diversi. Ma una base reale a tutte queste fantasie e fantasticherie pare esistere davvero.
 
Secondo Focus sarebbe stato individuato un buco nero primordiale, forse.
 
Non si tratta di un'ipotesi del tutto nuova, ma un recente lavoro la rilancia: la materia oscura, misteriosa perché la ipotizziamo solo per gli effetti gravitazionali che avrebbe sulla materia ordinaria (la nostra), e di cui non sappiamo niente altro, potrebbe essere il risultato dell'azione di buchi neri primordiali - che in più potrebbero contenere altri universi. La ripresa di questa teoria è la conseguenza del lavoro di un gruppo di ricercatori internazionale (tra i quali Edoardo Vitagliano, dell'università della California) in missione al telescopio Subaru (Mauna Kea, Hawaii): gli scienziati ritengono di aver individuato un buco nero primordiale di dimensione paragonabile a quella della Luna, quindi assai ridotta, in transito tra noi e la galassia di Andromeda. Lo studio è pubblicato su Physical Review Letters.
Testo ed approfindimento su buco nero primordiale trovato e riportato da Focus
 
Insomma al giorno d'oggi ci sono alcuni ricconi che hanno fatto a caro prezzo un giretto nello spazio, forse in futuro si potrà davvero fare una vacanza in un'universo parallelo ?
Non sono sicura di desiderarlo davvero, sarebbe un viaggio molto pericoloso e con conseguenze non sempre prevedibili e/o del tutto chiare.

Fonte fotografie:

Universi paralleli Wired
 
Esistono universi paralleli Futuroprossimo
 
Fuga in un universo parallelo notiziescientifiche.it 

Fonte Informazioni sugli universi paralleli ed approfondimenti:
 

Notizie scientifiche Viaggio nel passato possibile

 
Universi paralleli Wired