giovedì 24 settembre 2020

Un'Albero mi ha detto . . . .

Settembre pare sia un mese pieno di imprevisti e di cose da fare, purtroppo, troppo poco tempo. Spero che ottobre migliori un poco ma suona non molto buona la situazione . . . .

Vedremo quello che il futuro ha in mente per me.


Gli scienziati dicono che siamo fatti di atomi, ma un albero mi ha sussurrato che siamo fatti di sogni, un'onda mi ha detto che siamo fatti di viaggi, un bambino che gioca con le fate mi ha raccontato che siamo fatti di meraviglia.

(Fabrizio Caramagna)

 

Buon giovedì, buona continuazione di settimana e serena fine del mese di settembre amici. A presto

martedì 1 settembre 2020

I Confini di Trisa - I Racconti del Regno

Cari amici del Rifugio, eccomi tornata al lavoro, dopo le vacanze estive.
 
Con questo post voglio parlarvi dell'uscita del seguito (il 2° ed il 3° Libro) della Saga de "I Racconti del Regno" - nuovo nome dato alla Saga il cui primo libro si intitola "I Confini di Trisa".
 
Una uscita che aspettavo dal lontano 2015 quando lessi il primo libro che ho amato molto e di cui aspettavo il seguito.
Si tratta di una Saga autopubblicata ma molto bella e valida.
 
Qui  potete trovare il primo post del Rifugio in cui presentavo il primo volume della saga. Qui  la Recensione che scrissi a suo tempo e  Qui  l'aggiornamento con la notizia della seconda edizione.
 
 

Alla Saga di Cristiano Ciardi, in seconda esizione, è stato dato un nome nuovo "I Racconti del Regno" ed è una trilogia composta da 1° "I Confini di Trisa" - 2° "Il Sangue el Sud" - 3° ed ultimo "Silenzio in Terra"
 
 
Il Secondo e Terzo volume della Saga sono finalmente usciti dopo anni di attesa, all'inizio di agosto.

Citazione dai confini di Trisa:
 
"Edola lo attribuiva alla perdita di memoria: nelle menti degli uomini l’agio del presente aveva offuscato i giorni di lotta e le capacità umane costruite nel dolore apparivano ora vane, superflue. Ora si faceva largo alla superbia mentre l’umana compassione stava scemando in indifferenza."   
 

Citazione da Il Sangue del Sud:


"Fioche risate, le ultime, poi il silenzio, per cercare il sonno, per pensare ai cari lontani, ai propri sogni, o come avvenne ad Edola, per stupirsi della primordiale bellezza del mondo quando l'umano si quieta: l'odore di umidità, lo schioppettio della legna, il lavorio lieve dei roditori tra le pietre, il nitido richiamo di qualche uccello notturno, le stelle luminose in una notte senza luna e gli uomini, silenziosi, che si scaldano come bambini al tepore della fiamma." 

 

Citazione da Silenzio in Terra:

"Quella notte d'inverno la luna era nera e il buio denso spremeva splendore nelle stelle. Steso sopra le teste degli uomini il firmamento era talmente terso da sembrar cosa tangibile: luminoso decoro della terra durante la notte. Un paesaggio che spesso genera sensazioni confuse nel cuore degli uomini: l'illusione che tutto sia concepito allo scopo di allietarli, che la terra sia il centro di tutto quel luccicare e l'uomo l'unico essere degno di questo dono. Pensieri meschini che trovano posto soprattutto in coloro che considerano se stessi meritevoli di ogni meraviglia."

Qui sotto trovate la Sinossi dei libri della Saga usciti da poco. II e III Capitolo

Sinossi Mix:
 
Il Regno ancora è scosso da mutamenti lenti e inesorabili, il Consiglio si interroga e si divide su quale sia la strada da intraprendere, quella di un equilibrio forgiato dall'uomo o quella della conoscenza e del rispetto, fondamentali per una convivenza con il mondo naturale.
Alcuni personaggi vivono i propri giorni inconsapevoli di questo cambiamento. Ghedro (figlio di Garach) e Annalo (fratello minore di Efero) due ragazzi di diciassette anni, assistono loro malgrado ad un attacco dei Lupi Neri d'Oriente, un attacco che testimonia la debolezza del Regno. Osfen (un soldato di Trisa) trova l'amore in una donna che non credeva essere più in grado di amare. Lo stesso Efero diviene un personaggio meno centrale, lontano dalle dinamiche politiche.
Altri personaggi al contrario combattono ogni giorno per affermare la propria visione del mondo. Isulo, dopo la sua “sconfitta” politica sul campo di battaglia dell'altopiano (dove Efero e Tosone riescono ad evitare lo sterminio dei Santri), tenta di tessere una rete di corruzione a favore di alcuni consiglieri allo scopo di sostenere la sua voce in seno al Consiglio. Eudon il vecchio consigliere e Learco (nuovo consigliere del Regno alleato a Edola) cercano con ogni mezzo di contrastare l'abilità politica di Isulo e del suo formidabile alleato. Ed infine Edola, l'unica consigliere donna del Regno: è lei che si contrappone con maggior forza ad Isulo ed è lei che assiste agli eventi nodali della trama assumendo il ruolo di filo conduttore delle diverse linee narrative.
Un passaggio di testimone tra Efero e Edola che evolve con il procedere della storia.
Efero vive un momento di crisi personale profonda, sente di aver perso alcuni riferimenti su cui aveva poggiato la visione di sé, tanto che, in alcune fasi della storia, è quasi irriconoscibile. Edola invece è un personaggio in continua crescita che trova forza nella sua volitiva ricerca della verità; pur assistendo ad eventi dolorosi e pur provando essa stessa dolore, tramuta la sua disperazione in lucidità e capacità di scegliere. E' come se incosciamente i due personaggi fossero legati da un'intesa potente e nascosta (già nel primo libro) che permette l'alternarsi di forza e debolezza.
Il Sud è ancora il luogo dove tutto si muove e cambia. Edola, in viaggio nei territori del Sud, scopre come davanti al terrore e alla precarietà della vita, la politica e le scelte frutto di compromesso diventino irrilevanti. Immersa nella lotta per la sopravvivenza umana si trova a dover decidere se continuare a muoversi all'interno della sua carica di consigliere del Regno o, al contrario, prendere parte agli eventi in prima persona sancendo un cesura tra lei e il Consiglio.
Nuova luce assumono gli ambasciatori, il loro mondo, le loro origini, la loro natura, il loro credo, i legami familiari e le motivazioni che spingono Ruth-f-hel e Ash-d-hala nella loro missione. Due personalità distinte e contrapposte, sia in patria che nelle terre straniere; due personalità che il lettore comincerà a riconoscere e ad apprezzare.
La via più breve, agli occhi dei deboli, sembrerà l'unica percorribile, e per contrastare questo delirio Edola e i suoi alleati saranno costretti ad evocare la memoria degli antichi uomini saggi (chiamati i Silenziosi), coloro che riuscirono a guidare il Regno nei tempi passati.
Il sud, ancora resiste, isolato, riesce a seguire la via del rispetto.
E' lontano, nessuno si accorge....ma per quanto ancora?

 

Cenni sull'Autore:

Cristiano Ciardi

Nato a Livorno il 28 settembre 1970. Sposato con due figlie. Dopo un lungo travaglio di studi e lavori che poco si addicono alle sue passioni, decide di cambiare nettamente strada cercando di costruirsi da zero un curriculum adatto per accedere al Corpo Forestale dello Stato. L'occasione giunge con il bando del 1997 e l'entrata nel Corpo nel 2000 .

Si laurea in Economia e Commercio e, tra il lavoro e la famiglia, riesce a riprendere il filo delle proprie passioni: acquista un pezzo di terra, mosso dal desiderio di avere un costante contatto con la natura, e riprende in mano vecchi racconti scritti molti anni prima. Il desiderio di raccontare lo porta a costruire un mondo di fantasia in cui natura e uomo sono in continua integrazione.

Nel 2012 autopubblica “I Confini di Trisa”, il primo volume della Saga "Racconti del Regno” 

Il secondo e terzo volume, “Il sangue del sud” e “Silenzio in terra”, sono usciti in agosto 2020.

I libri, l'intera trilogia, li trovate in vendita su Amazon dai primi di agosto 2020.

Pagina Facebook dei Racconti del Regno
 
 
Io personalmente sono felice di queste uscita, spero di poter continuare a recensite l'intera Saga e non vedo l'ora di proseguire con la lettura di questa avvincente e bella Storia.
 
Vi consiglio I Racconti del Regno, leggete tutta la Saga, sono sicura che la  amerete, come io la ho amata e sicuramente sarà una ottima lettura.  

Buona continuazione di settimana, felice mese di settembre e serene letture a tutti.

lunedì 20 luglio 2020

Blog in Pausa per Vacanze Estive




Bene, amici è tempo che il blog vada in pausa estiva.

Tornerò come sempre ai primi di settembre, nel frattempo questa estate mi darò anima e corpo alla lettura.



Buona estate ed ottime vacanze se andate via ora o prossimamente.

lunedì 13 luglio 2020

L'Anima del Fantasy . . .



“Ogni libro, ogni volume possiede un’anima, l'anima di chi lo ha scritto e l’anima di coloro che lo hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie a esso. Ogni volta che un libro cambia proprietario, ogni volta che un nuovo sguardo ne sfiora le pagine, il suo spirito acquista forza”



E' verissimo ogni libro ha un'anima ed uno spirito tutto suo.
Almeno questa cosa vale per i bei libri, non forse proprio per tutti tutti. Sicuramente per i libri che valgono la pena e che andrebbero letti.
Carlos Ruiz Zafon ha espresso molto bene questo concetto.
E' triste sapere che sia morto così giovane. Avrebbe potuto scrivere tanti altri bei libri, se non fosse stato per il suo cattivo fato.
Ma precisamente, secondo voi che cosa è l'anima di un libro da che cosa viene meglio rappresentata ?


Per me l'anima di un libro è la sua essenza, l'insieme dei suoi migliori componenti.
In particolare da cosa è data l'anima di un libro fantasy ?
Dalla buona trama, dalla capacità espositiva dell'autore, dall'ambientazione curata, dai personaggi riusciti e debitamente approfonditi, simpatici e coinvolgenti?
Oppure dalla presenza di certi personaggi o caratteristiche tipiche del genere ?
La presenza di un drago di un unicorno oppure di un elfo, la forte ambientazione magica con un sottofondo di capacità e limiti della magia stessa.
L'anima di un libro è tutto questo ed ancora altro credo . . . .


L’anima dei libri. Non è facile descrivere che cosa possa essere in effetti.
Quello che resta al lettore del libro dopo averlo letto ? Quello che apprende chi legge interamente il libro ? Il messaggio che l'autore vuole lasciare al lettore ?
Però una cosa è certa, i libri hanno un’anima, i libri per alcune persone sono come degli amici, ognuno sceglie i propri preferiti, alcuni sono più importanti di altri, ma tutti ci assomigliano, sono quelli più vicini al nostro sentire. Di questi ricordiamo ogni istante, ricordiamo il momento esatto nel quale la nostra strada ha incontrato la loro. I libri hanno un’anima, a volte sorella e\o compagna di viaggio.
E allora quell’esatto istante, quello dell'incontro sembra sia stato solo ieri, mentre invece possono essere trascorsi anche anni da quel momento.


Amici del Rifugio, ditemi la vostra personale opinione a riguardo.
Che cosa è l'anima di un libro ? Da cosa è rappresentata ?
Sono curiosa di vedere le vostre risposte.
Un saluto e buona nuova settimana appena iniziata.

Fonte conosciuta provenienza immagini:


                                     Warrior of Shadows
                                                         
                                                                                        Heise DevianArt

                                                                                                                  Crescita spirituale

sabato 11 luglio 2020

Intervallo del Fine Settimana - Paesaggi Fantasy

Eccoci giunti un'altra volta al fine settimana.
Siamo quasi a metà luglio, verso il 15\20 Luglio il blog entrerà in pausa estiva, come tutti gli anni, per gli ultimi giorni del mese di luglio e tutto il mese di agosto. Sono spompata . . .

Per ora auguro a tutti gli amici un sereno ed ottimo fine settimana.

Intanto eccomi a farvi vedere come ho sempre fatto, con gran goduria, una serie di paesaggi fantasy








Buona giornata e migliore fine settimana in corso.

tutte le immagini fantasy di questo post vengono dal sito Wallpapertag

martedì 7 luglio 2020

La Saga dei Kalesin - Vol II e III "La Spada della Rovina" e "La Caduta della Magia"

Cari Amici, eccomi tornata a parlarvi del seguito di una Saga di cui in passato vi avevo già parlato, si tratta della Saga dei Kelesin, dello scrittore Alberto De Stefano di cui vi avevo parlato in Questo Post e di cui potete trovare al Rifugio la Recensione Qui

Ora voglio presentarvi il seguito della Saga il 2° ed il 3° ed ultimo Volume "La Spada della Rovina" e "La Caduta della Magia"


Sinossi:

Triumvar finalmente troverà la sua amata e riuscirà a liberarla dal giogo dell'uomo che era stata costretta a sposare. Asperia intanto viaggerà verso un'altra nazione, andando a rifugiarsi nella città dei veggenti nonostante sia preoccupata per la sorte di Daragast ed Elethor, dei quali non sa nulla. Nel frattempo Daragast si trova imprigionato nei sotterranei della villa di un uomo potente che organizza scontri clandestini. Tra flash back e intrighi, vendette e redenzioni, il secondo romanzo de "La saga dei Kalesin" ci catapulterà in uno scenario potente e imprevedibile, in cui persino il più malvagio può compiere azioni gentili e il più buono sa essere spietato.


"La folla ammutolita, che gremiva l'arena, somigliava al mare calmo prima della burrasca. Gli occhi degli astanti, fissi sulle punte accuminate delle lame dei contendenti. Il caldo estivo faceva sudare i corpi dei due spadaccini, imperlati dalle gocce che ricoprivano i loro muscoli guizzanti.''



Sinossi:

Daragast sembra aver trovato una sorta di pace interiore e la “Spada della Rovina” è stata forgiata.
Asperia è venuta a patti con se stessa e il suo cuore è pronto per ricevere e dare tutto l’amore possibile.
Riator ha trovato la strada per ottenere il potere e gabbare il suo signore.
Triumvar non è più così certo che il potere doni anche la felicità.
I pezzi sono tutti disposti sulla scacchiera e le pedine iniziano a muoversi verso la resa dei conti finale.
Colpi di scena e avventura accompagneranno il lettore nell’ultimo capitolo de “La saga dei Kalesin”,
libro che ha ispirato il videogioco “The Ballad Singer” anch’esso completamente scritto da Alberto De Stefano
e supervisionato da Marta Leandra Mandelli, scrittrice sempre per Acar ed amica del Rifugio.


''Una tremenda foschia avvolgeva completamente la piana. Il fuoco fremeva ancora tutt’attorno, bruciando gli ultimi residui di erbacce. Dove una volta c’era un prato, ora si vedeva solo la nuda terra ricoperta di fuliggine e cenere. Il fumo non permetteva di vedere oltre un paio di centimetri dal naso e uno strano silenzio avvolgeva quel singolare campo di battaglia. I minuti passavano inesorabili, sembrava che nessuno potesse essere sopravvissuto all’impeto della furia della bestia durante il suo attacco. Finalmente qualcosa iniziò a scorgersi tra le coltri di fumo, due sagome longilinee che tossivano mentre avanzavano l’una verso l’altra. I due uomini si fermarono a circa tre metri l’uno dall’altro cercando semplicemente di mettere a fuoco la situazione. Si scambiarono un’occhiata. «E così siamo giunti alla resa dei conti» annunciò l’uomo con gli occhi color zaffiro. «Non sarà un bene per te!» rispose l’altro a torso nudo, la muscolatura ben definita ma non pronunciata. Dalla gola del primo uomo si sentì provenire una risata che attraversò gli ultimi strati di fumo, macabra e carica di promesse di morte.''

Informazioni per contattare l'autore :

                                             Pagina Facebook Alberto De Stefano

sabato 4 luglio 2020

Intervallo del Fine Settimana



Un saluto veloce, Buon fine settimana a tutti, Amici del Rifugio degli Elfi e migliore nuova settimana in arrivo.

Fonte Immagini: 

Buon fine settimana fiore Controcampus 

Libro magico fantasy con folletti e creature fatate Pinterest e Fogliaviola

martedì 30 giugno 2020

La Cover di Un libro Fantasy come deve essere ? E' importante ?

Da alcuni commenti di amici blogger, sul mio ultimo articolo, qui al Rifugio, mi è venuta l'idea di base per questo post. 
Post che riguarda in generale, la Cover del libri, e più in particolare la cover dei libri fantasy.


Il libro presentato nel post in questione, aveva una cover insolita, non curata abbastanza, immagino per ragioni economiche, senza una bella immagine che invitasse alla lettura del libro.
Voi Amici credete che la cover di un libro sia importante, sia il biglietto da visita di un libro e vada curata ?


Questa sopra del libro "Il Legame del Drago" di Thea Harrison trovo sia una cover riuscita ed invitante, tra le mie preferite.

A mio personale giudizio, volenti o nolenti gli autori, la cover è fondamentale per il successo di un libro, e forse maggiormente ai giorni nostri. A prescindere dalla validità di quanto scritto all'interno, la copertina di un libro è un invito alla lettura che parte prima del momento in cui il candidato lettore riesce a leggere la quarta di copertina e viene in tal modo a conoscerne la trama. Per tutti i libri, di qualunque genere essi siano, la cover rappresenta il biglietto da visita del libro stesso, e stimola la curiosità del possibile lettore. In particolare nei libri fantasy credo che la copertina sia molto importante e che debba ben rappresentare la storia che viene narrata, senza deludere le aspettative del lettore svelando troppo oppure facendo promesse che poi la storia non manterrà.
Insomma credo che sia necessario curarsi anche esteriormente del libro che si pubblica, (da ogni punto di vista) non soltanto del suo contenuto.


Non dico e non lo dirò mai, che sia giusto giudicare un libro solo per il suo aspetto, però purtroppo, in molti casi, è ciò che accade, motivo per cui una bella cover è un punto di forza del libro che porterà a più vendite di quelle che lo stesso avrebbe con una cover anonima e senza spirito.
Spesso io stessa vengo attirata da un certo libro piuttosto che da un'altro, in primis a causa della sua Cover. Naturalmente poi per la scelta finale, entrano in ballo anche altre caratteristiche del libro, ma la cover è la ragione per cui in una libreria tra tante pile di libri diversi io scelgo di  prenderne in mano uno al posto di un'altro e ne leggo la trama.
Credo che per un'autore di fantasy, in particolare se sconosciuto, sia sempre una buona idea spendere qualcosa affinchè il libro appena venuto alla luce abbia una bella cover e sia esteriormente attraente oltre che corretto nella sua forma interna. Sarà sempre una scelta che alla fine pagherà, se la storia narrata sarà scritta abbastanza bene.
Voi che ne pensate, amici del Rifugio ? 


Fonte Immagini:

Cover Red Book Qui

Cover del libro "Il Legame del Drago" da Amazon

Draghi in volo al tramonto Pixabay

Donna Fantasy 4ever

mercoledì 24 giugno 2020

Il Viaggio Vol. 1

Eccomi tornata a presentarvi un bel libro fantasy, era un pochettino che non lo facevo . . . . Questo libro sembra molto invitante, spero mantenga Le sue promesse. 
Eccomi giunta a presentarvi il primo Volume della Saga "Il Viaggio" di Francesca Riscaio.



Titolo: Il viaggio. Volume I
Serie: Il viaggio #1
Autore: Francesca Riscaio
Pagine: 523
Prezzo: € 21,49
Editore: Antonio Tombolini Editore

Sinossi:

Alla fine della Quarta Era di Nael, un gruppo di cavalieri di Sar, ultimi discendenti del popolo degli Astani, si imbatte in un antico manufatto dal sorprendente potere, fuso con il braccio di una donna senza memoria. L'evento origina una serie di avvenimenti che sconvolgeranno le esistenze di tutti, minando la stabilità dei popoli e dei regni delle Terre Continentali. Il destino dei mortali sarà ancora influenzato dal fato, dal volere di esseri e razze le cui tracce sono perse nella notte dei tempi. Così inizia il viaggio degli ignari protagonisti di un disegno generatosi dal più improbabile degli incontri: un Aran Gan Har che sfugge le sue stesse genti, un condottiero traditore di Sar e un Selnita reietto dell'Esercito della Notte Perenne si muoveranno alla ricerca della Portatrice, nel tentativo di salvarla dal potere della reliquia di cui è prigioniera e di sottrarla alle trame dell'Imperatore della Luce. Tutto mentre il Dio dimenticato della Tenebra e del Fuoco compie la sua vendetta.




Con la donna, i soldati catturano anche un uomo lupo, un Haran Gan Har.  Il capitano dell’esercito di Sar è il giovane e determinato Sion.  La donna e l’uomo lupo, il cui nome è Rag Nar, sono tenuti prigionieri per via delle leggi dell’Impero. Il regno di Sar ubbidisce, suo malgrado, alle dure leggi dell’Impero e dei Maghi del Cerchioper per evitare di dover affrontare una guerra sanguinosa.

Quale sarà la parte giusta da sostenere, dove è meglio schierarsi,  con la luce oppure con l'oscurità ?




La cartina dei luoghi dove si svolgono le vicende narrate nel libro è opera di  Fabio Porfidia

Per ogni ulteriore informazione potete andate sul

Sito Ufficiale della Saga  

Sulla Pagina Facebook del Libro e\o sul Profilo Twitter dell'autrice.

Fonte immagine del lupo Sito Ecobnb

domenica 21 giugno 2020

Trovato il Bandolo della matassa


Amici del Rifugio, mi scuso per la mia lunga assenza, ma, se mi seguite, sapete già quale sia il problema che sto avendo.
Dopo lunghe ricerche contattando l'assistenza Apple credo di avere trovato il bandolo della matassa.
Nei prossimi giorni devo fare ancora alcune prove ma dovrei essere a posto. E' stata una cosa lunga ed ho avuto del filo da torcere ma dovrei essere a posto ora.

Settimana prossima, se tutto va bene, dovrei riuscire a trovare il tempo per passare a trovare gli amici sui loro blog.
Grazie per essere passati da me, anche quando io non potevo rendervi le visite e buona domenica.  Ci sentiamo presto !