sabato 28 febbraio 2015

Addio Leonard Nimoy - Vulcaniano per Sempre !


Chi non si ricorda della Serie Tv "Star Trek", durò solo per tre stagioni televisive dal 1966 al 1969 ma fu un vero fenomeno, anche di costume di cui ci si ricorda ancora oggi a 50 anni di distanza. Dopo la serie Tv ci sono stati anche diversi Film ed i fans sono sempre stati molto attivi.

In Italia è stata apprezzata da tantissimi e replicata un miliardo di volte, forse di più, perfino in anni recenti.
La prima immagine che viene in mente, per lo meno a me, pensando a Star Trek è proprio quella di lui, di Leonard Nimoy, nei panni del Vulcaniano Spock, Primo Ufficiale dell'Enterprise, ma anche Ufficiale Scientifico. Se non si fosse capito era il mio personaggio preferito di questa serie.


   
Come non ricordarsi di Mr Spock, metà umano e metà vulcaniano, con le sue belle orecchie a punta, le sopracciglia all’insù e il saluto con indice e medio separati da anulare e mignolo, la mano alzata mentre pronuncia le parole: "Lunga Vita e Prosperità". Leonard Nimoy è stato una delle immagini più potenti di questa saga. Mr Spock e la sua "logica" .....
Egli purtroppo è mancato ieri mattina, venerdì 27 Febbraio, nella sua casa di Bel Air, sulle colline di Los Angeles dopo una lunga malattia ai polmoni. Aveva 83 anni ed aveva accanto la moglie Susan Bay Nimoy.  


Addio Leonard Nimoy, Addio Mr Spock, mi mancherai ......

Nimoy aveva Twitter e lo ha usato lunedì 23 per lasciare ai fan un ultimo messaggio commovente: «Una vita è come un giardino. Momenti perfetti si possono vivere, ma non preservare, se non nella memoria». Poi ha concluso il messaggio con il suo famoso saluto: «Lunga vita e prosperità». 



"Lunga Vita e Prosperità" Leonard Nimoy/Mr Spock che lassù tu possa essere felice 




I will be sharing my poetry. Today's is, "You and I have Learned," which is in my book, These Words Are for You. LLAP
21:54 - 22 Feb 2015

Questa è una sua poesia davvero bella "Tu ed io abbiamo imparato"

Leonard Nimoy Twitter Qui

Approfondimenti QuiQuiQuiQui, Qui, Qui e Qui

Interviste con Leonard Nimoy Qui

venerdì 27 febbraio 2015

La Locanda della Quercia Incantata


"Prestooooo ... andrò alla Locandaaaa ... Donna Verbena mi aspetta, non vedo l'ora !"

Eccomi con la presentazione di un libro davvero particolare, si tratta di un libro che è stato vissuto in prima persona dai partecipanti ad una sorta di gioco di ruolo. Davvero una idea carina !

Si tratta del libro "La Locanda della Quercia Incantata" dell'autrice Daniela Ferraro Pozzer



Di seguito eccovi i dati ed i tempi di consegna del sito dell'Editore :


titolo
La locanda della quercia incantata
autore
editore
A.CAR.
formato
 Libro
genere
collana
pagine
750
pubblicazione
2013
ISBN/EAN
978-88-6490-0


€ 26,00             Spedito in 5 giorni


L'autrice adora il fantasy ed è Master da più di quindici anni ... dalle sue storie (vissute da persone vere che hanno interpretato liberamente elfi, nani eroi, re, regine...!) è nata La Locanda della Quercia Incantata, presentata al Lucca Comics&Games ... Attualmente stà preparando e finendo di scrivere il prequel !

Come funziona questo libro (ed anche il prossimo che l'autrice ha quasi finito... ) : Lei scrive una storia poi chiede ad alcune persone di entrarvi e , ciascuno, entra liberamente nella vicenda, muovendosi come farebbe nella vita. Si crea così un mondo immaginario condiviso in cui ognuno interpreta se stesso ed un'altra persona allo stesso tempo, in cui nascono amicizie, antipatie e... perfino amori veri che fanno parte del mondo reale e di quello immaginario allo stesso tempo! Per ogni libro c'è un nuovo gruppo di giocatori e qualche personaggio...che invece decide di giocare ancora! insomma: l'autrice crea la storia... ma non sa mai bene come si svolgerà! Lei crea il mistero e tutto quello che accade 'fuori'... e i giocatori la completano vivendola!

Qui, su Pinterest potete trovare alcune immagini del Gioco di Ruolo da cui è stato tratto il libro.

Sinossi:

Questo libro è nato da un Gioco di Ruolo ed i partecipanti ne hanno realmente vissuto e creato la trama. 
Alla Locanda della Quercia Incantata sostano viandanti di ogni tipo e razza: in dieci giorni  e dieci notti si compirà una antica e dimenticata Leggenda.
Fra scale scricchiolanti, fumo di pipa, birre e minestre calde uno strano omicidio, di cui perfino l’assassino sembrerebbe essere all’oscuro, porrà gli avventori della Locanda di fronte a scelte imprevedibili e decisive ed, insieme, ripercorrendo le Vie abbandonate, dovranno far fronte al ritorno del Nemico Comune, già  sconfitto nelle antiche storie dei Padri. Riemergerà così il potere dei Maghi Bianchi, Signori della Natura e dei Maghi Neri, figli della Notte. Oscure trame di potere saranno rivelate e, fra eroismo e casualità, nasceranno  nuove alleanze e perfino nuovi amori.
E sempre … di ritorno dalla Reggia Verdiana, l’impalpabile Regno degli Elfi, dalla monumentale roccaforte nanica di Bhor-Hok, o da una delle cinque Grandi Città degli Uomini, ritrovarsi alla Locanda della Quercia Incantata sarà un po’come essere a casa.





Per saperne di più vi consiglio la Pagina FB del Libro Qui
Nella pagina Fb, in questo post  Qui potete trovare tutte le librerie on-line dove trovare il libro, oltre che naturalmente nel sito dell'Editore. Edizioni Acar, dove il libro è sempre disponibile.

Ed ecco a voi un piccolo estratto dal libro :

"... Il viandante, col passo reso svelto dalla speranza di un caldo rifugio per la notte, percorse rapidamente il mozzicone di viottolo che ormai lo separava dalle prime abitazioni. Non c’era un’anima in giro a cui chiedere informazioni. Il fumo dai comignoli diceva che gli abitanti erano già rientrati nelle loro case per godere del tepore del focolare.

..... distanti e nere nella notte calante, un gruppo netto di alte colline sembravano enormi teste infilate per metà nella terra.

Quelle erano le Colline Proibite.
L’attenzione dello straniero venne attirata da una costruzione, più alta degli altri edifici e leggermente arretrata rispetto ad essi. Accanto ai tre scalini di legno, che conducevano alla porta d’ingresso c’era un’iscrizione. Il pannello e la sua base erano quasi completamente rivestiti di muschio verde scuro e di piccoli funghi bianchi dai lunghi steli sottili tesi verso est, nell’attesa ansiosa dei primi raggi del giorno. 
“LOCANDA DELLA QUERCIA INCANTATA” era scritto. La sera era ormai calata e dall’interno un vociare di gente, risate e un profumo di cibo caldo invitavano ad entrare....
La luce della luna, silenziosa e candida, ricopriva ogni cosa con il suo gelido mantello. Quel freddo argento non riusciva però a rivestire l’accogliente ingresso dell' edificio: la lanterna, appesa al gancio di ferro all’estremità del pergolato, dondolava allegra ed invitante nella brezza della notte, rendendo a tratti più leggibile l’insegna verde bosco. Dal portone di quercia, socchiuso, le voci allegre, i profumi dei cibi ed il bagliore caldo del focolare promettevano una notte più che confortevole..."

(Tratto da "La Locanda della Quercia Incantata")


Io in questo momento, non vedo l'ora di conoscere donna Verbena, L' elfo Celahir ed i vari viandanti che troverò nella Locanda quando ci andrò di persona.

Mi raccomando come sempre amici e follower, leggete tanto, leggete bene ma soprattutto leggete fantasy !