martedì 17 ottobre 2017

I due Lupi - antica leggenda Cherokee


Eccomi giunta, anche io, a raccontarvi questa antica leggenda Cherokee dei due lupi che combattono. 
Di questa leggenda esistono due versioni:
Una breve molto conosciuta e l'altra un pochino più lunga ma leggermente meno diffusa.


Nella versione più conosciuta di questo racconto, si parla di un anziano della tribù dei Cherokee che spiega al nipote come nel suo cuore e in quello di tutti gli esseri umani dimorino due lupi: un lupo nero e un lupo bianco. Il lupo bianco è docile e di buon animo, mentre quello nero è violento e rabbioso. I due lupi combattono continuamente tra di loro. Alla domanda del nipote "quale dei due lupi prevarrà?" l’anziano Cherokee risponde: “Quello che nutriamo di più“.
Ne siamo sicuri? L’idea che il lupo rabbioso (quello nero) vada affamato, non mi pare una scelta particolarmente indovinata. (sebbene nel contesto della leggenda sia comprensibile e possa essere inteso in senso positivo, ovvero nel considerare meno i propri cattivi istinti). La soluzione proposta nella versione meno conosciuta di questa famosa leggenda mi piace decisamente di più…
Perché entrambi i lupi vanno nutriti
Leggenda versione breve:
Un anziano Cherokee parlava al nipote della vita: ”Dentro di me c’è una lotta”, disse al ragazzo. “C’è un terribile combattimento tra due lupi. Uno è cattivo, è rabbia, invidia, dolore, rimorso, avidità, arroganza, autocompatimento, colpa, risentimento, inferiorità, bugie, falso orgoglio, superiorità ed ego”.

Poi continuò: ”L’altro è buono, è gioia, pace, amore, speranza, serenità, umiltà, gentilezza, benevolenza, empatia, generosità, verità, compassione e fede. Lo stesso conflitto c’è anche dentro di te e dentro ognuno di noi”.

Il nipote riflettè un minuto su queste parole, poi domandò al nonno: ”Quale lupo vincerà?”. L’anziano Cherokee disse semplicemente: ”Quello che nutri!”

Leggenda versione più lunga:
Un giorno il capo di un villaggio Cherokee decise che era arrivato il momento di insegnare al suo nipote prediletto un’importante lezione di vita. Lo portò nella foresta, lo fece sedere ai piedi di un grande albero ed iniziò a raccontargli della lotta che ha luogo nel cuore di ogni essere umano:
Caro nipote, devi sapere che nella mente e nel cuore di ogni essere umano vi è un perpetuo scontro. Se non ne prendi consapevolezza, rischi di spaventarti e questo, prima o poi, ti porterà ad essere confuso, perso e vittima degli eventi. Sappi che questa battaglia alberga anche nel cuore di una persona saggia ed anziana come me.
Nel mio animo dimorano infatti due grandi lupi: uno bianco, l’altro nero. Il lupo bianco è buonogentile e amorevole; ama l’armonia e combatte solo per proteggere sé stesso e il suo “branco”. Il lupo nero invece è scontrosoviolento e rabbioso. Ogni piccolo contrattempo è un pretesto per un suo scatto d’ira. Egli litiga con chiunque, continuamente, senza ragione. Il suo pensiero è ottenebrato dall’odio, dall’avidità e dalla rabbia. Ma la sua è una rabbia inutile, perché non gli porta altro che guai. Devi sapere che ci sono giorni in cui è davvero difficile vivere con questi due lupi che lottano senza tregua per dominare la mia anima.
Al che il piccolo Cherokee chiese ansiosamente al nonno:
Ma alla fine quale dei due lupi vincerà?
Il capo indiano rispose con voce ferma per sovrastare il rumore degli alberi della foresta:
Entrambi. Vedi nipote, se nutrissi solo il lupo bianco, quello nero mi attenderebbe affamato nell’oscurità e alla prima distrazione attaccherebbe a morte il lupo buono. Se al contrario gli presto la giusta attenzione, cerco di comprenderne la natura ed imparo a sfruttarne la forza e la potenza nel momento del bisogno, i due lupi potranno convivere pacificamente nel mio animo.
Il ragazzo sembrò confuso: “Come è possibile che vincano entrambi, nonno?!
L’anziano Cherokee sorrise al nipote e continuò il suo racconto: “Il lupo nero ha molte qualità di cui tutti noi possiamo avere bisogno in determinate circostanze. Egli è temerario e determinato, astuto e capace di ideare strategie indispensabili per dominare in battaglia. I suoi sensi sono affinati e i suoi occhi, abituati alle tenebre, possono scrutare anche il minimo movimento e salvarci così da un’imboscata notturna. Insomma, se sapremo addomesticare il nostro lupo nero egli potrà dimostrarsi il nostro più valido alleato.
Per convincere definitivamente il nipote, il capo indiano prese dalla sua sacca due pezzi di carne e li gettò a terra, uno a sinistra e l’altro a destra, ed indicandoli disse: “Qui alla mia sinistra c’è il pezzo di carne per il lupo bianco ed alla mia destra il cibo per il lupo nero. Se darò ad entrambi da mangiare, i due lupi non lotteranno tra loro per conquistare la mia mente e potrò scegliere io a quale lupo rivolgermi ogni volta che ne avrò bisogno. Ricorda:
"la rabbia repressa, come il lupo affamato, è pericolosa."
Caro nipote, devi comprendere che non dobbiamo reprimere o affamare nessuna sfaccettatura del nostro carattere. Per controllare la rabbia e gli altri lati oscuri che si nascondono nei meandri della nostra mente, dobbiamo imparare a conoscerli, accettarli e sfruttarli nelle circostanze più adatte. Solo in questo modo la lotta interiore tra i nostri due lupi cesserà.
“Stay Angry. Stay foolish”
                                                                                                      Black wolf


Buona nuova settimana e migliore continuazione del mese di ottobre.

Fonti leggenda Cherokee:
Questa leggenda è presente più o meno dovunque nel web, nelle sue due versioni . . io la conoscevo da tempo e la ho ripresa, nello scorso fine settimana dal blog di Vincenzo Cavaliere web sul blog e dal sito efficacemente.com

Il racconto è quindi tratto dal web senza fonte riguardo all'autore.

sabato 14 ottobre 2017

Intervallo dragoso del Fine Settimana !



Buona giornata ed ottimo fine settimana amici e follower.

Eccomi qui con un intervallo dragoso del fine settimana.

Si tratta di draghi arcobaleno. Spero vi possano piacere.

Era da giugno che avevo problemi ad un polso, i quali insistevano a non volersene andare. Finalmente in settembre mi sono decisa ad andare dall'orotopedico - bene è venuto fuori che ho una tendinite al polso sinistro, per cui, dal 10 Ottobre stò facendo sedute di ultrasuoni e laser.

Spero che il polso si decida, dopo le cure, a tornare pienamente operativo. A beve appena riesco metterò on-line una nuova recensione :-) 



Buon sabato e migliore fine settimana a tutti voi . . . .
Che il drago possa camminarvi sempre al fianco.


sabato 30 settembre 2017

Buon Fine Settimana

Buona giornata amici, Buon sabato pomeriggio e migliore fine settimana.

Questo mese di settembre è stato tremendo . . . . . sono stata impegnatissima tra cose previste ed altre meno. Ho avuto un sacco di impegni e meno tempo per stare on-line e purtroppo si vede.

Eccomi a salutarvi ed a dirvi che farò il possibile perchè ad ottobre il blog riprenda davvero il ritmo.

Intanto per la serie "Intervallo del Fine settimana" eccovi alcune immagini di un mondo fantasy di roditori.


Gruppo guerrieri roditori - ArtStation - The Rodents, Johannes Holm


Topolino cacciatore - ArtStation - The Rodents, Johannes Holm


Scoiattolo Medievale in armatura e spada 
Medieval Rodent Warriors - Original Character Art by Johannes Holm


The Rodents, Johannes Holm


The old Hare and his disciple, ArtStation - Johannes Holm


Topolino Assassino - Mina the Assassin, ArtStation Johannes Holm


Scoiattolo in armatura - Squirrel warrior

A presto . . . . con altri post e le recensioni di alcuni libri letti questa estate :-)

mercoledì 20 settembre 2017

L'Incanto del Tempo

Eccomi a voi amici e follower, ci sono ! Sono tornata a presentarVi un libro fantasy :
Questa volta si tratta di "L'Incanto del Tempo" 
di Nicolò Gennari, un autore esordiente.
e' il primo libro di una Saga composta da 4 volumi.


pagine: 375 + FDS 
genere: fantasy

dimensioni: 115 x 190

copertina: flessibile plastificata 

ISBN: 978-88-6915-079-1 
casa editrice: Nulla Die Edizioni
prima edizione: gennaio 2017
euro: 19,90

eBook: disponibile

Sinossi:

Il romanzo costituisce il primo volume di una quadrilogia, ogni libro della saga è dedicato alla ricerca di un particolare elementale, ovvero una delle potentissime bacchette magiche, figlie dell’Albero della luce, in grado ciascuna di comandare direttamente uno dei quattro elementi.
Il primo volume segue le vicende di Xinti il 43°, un mago con le sembianze di una giovane ragazza, che viene richiamata dal suo maestro a Monte Corvo, dove sorge il Tempio del Destino. Lungo la strada incontra Joona D’Artòn, un giovane giostraio che vive di espedienti.
Insieme giungono al tempio, dove assistono all’Alto Consiglio, una riunione dei maghi anziani che avviene ogni trecento anni. E' durante il Consiglio che viene deciso il recupero dei quattro elementali..
Xinti viene scelta come il mago destinato al recupero della Prima Goccia, l ‘elementale che comanda all’acqua, e le vengono affiancati, oltre a Joona, anche un orco, un folletto e altri due uomini.
Tuttavia lungo il suo cammino troverà forze che si muovono contro di lei e contro gli interessi di Monte Corvo.

Nel frattempo, nella lontana rocca di Glem-Nar, un giovanissimo e inesperto mago, Ghurdic il 55° viene a conoscenza di un terribile segreto, che minaccia tutti i popoli delle Terre del di Sopra.

Dati biografici autore:

Niccolò Gennari nasce nel 1978 a Pesaro.
Si laurea con lode in Astronomia all'Università di Bologna: la sua tesi porta alla pubblicazione di 2 articoli sulle riviste scientifiche internazionali.
Dopo un master in "Matematica applicata" a Bologna ed uno in "Astronautica e scienze da satellite" a Padova, ottiene la dispensa dal servizio militare per meriti scientifici.
Decide in seguito di stabilirsi a Bibione, la sua "seconda" città natale, dove fonda la Fata & il Drago, azienda che in pochi anni lo porta ad aprire diversi punti vendita e diventare produttore di articoli da collezione fantasy
Tra le sue passioni, oltre alla scrittura e all’astronomia, c'è il pianoforte, che ha studiato per diversi anni al conservatorio musicale G. Rossini di Pesaro.

Per approfoindimenti:
Sito Autore L'Incanto del Tempo         Pagina Facebook della Saga

domenica 3 settembre 2017

Buona Domenica


Buon giorno Amici e Buona domenica a tutti voi !



Eccomi da poco rientrata dalle ferie, sono di nuovo a casa, dolce casa . . 
Un saluto a voi tutti amici e follower buona continuazione di  fine settimana, ottima domenica e migliore nuova settimana in arrivo. 





A presto !

venerdì 21 luglio 2017

Blog in Pausa estiva . . . . .

Il Blog entra in pausa estiva, quest'anno un pò prima del solito sono stanca ed ho bisogno anche io di un pò di riposo anche e soprattutto da internet.







Spero che passerete un ottima fine di luglio ed un migliore mese di agosto. Il blog riapre le porte verso i primi giorni del mese di settembre come sempre.

Buona estate, buone vacanze se andate da qualche parte, ma soprattutto Buon riposo.

mercoledì 19 luglio 2017

Lande Percorse - Aequilibrium

Questa volta sono a presentarVi l'Ultimo libro della Saga 
di Diego Romeo Lande Percorse - Aequilibrium.
Una Saga che ha percorso molta strada velocemente e che il Rifugio sggue dai suoi esordi.


Editore: Astro Edizioni (14 novembre 2016)

Collana: Fantasy

Lingua: Italiano
ISBN-10: 889976834X
ISBN-13: 978-8899768348


Sinossi:


Gli eroi si riorganizzano per quella che sarà forse l’ultima battaglia della loro vita. I piatti della bilancia sono allineati, pronti a pendere da una parte o dall’altra.
Hurik, contrastato dal suo acerrimo nemico Azazel, dovrà dare fondo a tutto il suo genio militare, per far arrivare l’esercito alle porte di Neapolis. I nani in tumulto renderanno precaria l’alleanza con l’impero celeste, mentre gli elfi dovranno lottare per non soccombere.
Tutto sembra immobile, quando un tradimento inaspettato capovolgerà le sorti dello scontro.

Breve biografia autore:

Diego Romeo è nato a Napoli nel 1976. Nel 1982 si è trasferito a Roma dove si è laureato in Lettere e Filosofia nel 2002, con la tesi Le Comunità armene in Italia dal 1900 al 1950. Nel 1994 è entrato a far parte della Comunità di Sant’Egidio dove ha iniziato ad occuparsi di arte e disabilità e di relazioni interreligiose. Nel 1998 ha iniziato a lavorare per l’Università degli Studi Roma Tre. Nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo, un fantasy dal titolo Racconti delle Lande Percorse – Come nasce un cavaliere. Nel 2013 è entrato a far parte del circolo culturale IPLAC (Insieme Per La Cultura) di cui è membro attivo, recensendo libri e presentando opere di altri autori. Nel 2014 ha indetto e curato, come segretario, il primo premio nazionale letterario dal titolo “Viva gli anziani” sponsorizzato dalla Comunità di Sant’Egidio, L’IPLAC e il Comune di Roma Capitale. 


Link per l'acquisto del libro:

Amazon Libro cartaceo                   Amazon E-Book  
  
Dove potrete anche leggere una anteprima con l'estratto del libro.


sabato 15 luglio 2017

Regali D'Autore

Grazie anche agli ultimi tre autori che hanno voluto avere il mio parere sui loro scritti.


Grazie ad Estelwen Oriel 
"La Guerra del Vespro - Vol 1 - Il Messo dei Numi"


Grazie di cuore un'altra volta all'amica Marta Leandra Mandelli che mi ha cerato per il suo ultimo nato "Waylock - I Principi di Shirien"


E grazie al gentilissimo Marc Secchia 
"Il Drago Pigmeo - Vol 1 Le leggende del drago mutaforma" 


Grazie a tutti voi, mi ero dimenticata di aggiungere questi libri nel post l'ultima volta. Buona giornata ! 

giovedì 13 luglio 2017

Ammenion e Daglass di Alessandro Orlandini

Sono tornata questa volta a presentarVi due libri di un solo autore le cui storie mi attirano molto. Si tratta di Alessandro Orlandini 


"Ammenion il Druido è Tornato"
una storia autoconclusiva

















Sinossi:

Nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre del 2574 d.C., grazie all'allineamento dei pianeti interni del Sistema Solare e a un sacrificio umano, Tenebra, l'emblema del Male sulla Terra, è tornata. La Luce farà tornare Ammenion, l'ultimo druido, e con lui i suoi compagni di avventure. Il loro compito sarà quello di aiutare il Prescelto dalla Luce, il Salvatore, a preservare la vita sulla Terra, mettendo in salvo i sopravvissuti delle Antiche Razze e degli Uomini. La contaminazione del pianeta è già in atto e solo pochi umani non hanno contratto il gene della mutazione, ma la fine della Terra è inevitabile. La missione del Salvatore è quella di riuscire a portare i sopravvissuti in un nuovo mondo, ma il tempo stringe. Sarà davvero la fine di tutto ?

"Daglass il Viaggiatore e le cronache dei Regni di Elandia"
si tratta in questo caso del primo capitolo di una trilogia





































Sinossi:

Un'epica battaglia tra il Bene e il Male, combattuta più di 700 anni prima, aveva visto la vittoria dei Maestri Luminosi e la totale estinzione di quelli Oscuri. O almeno così credevano tutti. Gli Oscuri torneranno più forti che mai, mettendo in serio pericolo il destino delle Terre di Elandia. Mentre Banshir il Nano e Rotullian l'Elfo, grandi Allievi della Luce, saranno impegnati a proteggere i passi di confine dei propri Regni, Daglass e Brent, due Uomini, dovranno cercare l'ultima Lacrima del Cielo, con cui distruggere la Goccia di Sangue in mano al Maestro Oscuro, i cui poteri saranno accresciuti oltre misura dalla gemma maledetta.

Note biografiche sull'autore:

Alessandro Orlandini, scrittore, vive e lavora sull'Isola d'Elba. Appassionato di libri fantasy e film di fantascienza, in particolare Star Trek, ha già pubblicato diversi libri del genere, tra cui "Ammenion. L'ultimo druido e il destino del mondo ( 2010 )", "Eveline l'immortale e la profezia della Luce ( 2011 )", "Il ritorno del drago di fuoco ( 2012 )", e con Armando Curcio Editore, "Ammenion. Il druido è tornato". Insieme alla moglie e ad altri volontari gestisce l'associazione no profit "Milena", che si occupa di volontariato in Africa.

Per ulteriori informazioni sui libri, e per contattare l'autore:


                                         Pagina Facebook Alessandro Orlandini scrittore

mail autore: enterprise75@libero.it