lunedì 27 febbraio 2017

Il Fantasma del Castello di Sorci e il mistero del Drago perduto

Eccomi ancora una volta a parlarVi di uno dei libri di una autrice straordinaria e talentuosa che amo particolarmente, Marta Leandra Mandelli.
Questa volta sono qui per parlarVi di un piccolo libro da lei scritto in particolare per un pubblico molto giovane, il target va dagli 8 anni in su. 

E' un libro per gli amanti dei fantasmi, dei Castelli, dei draghi .... e dei misteri !

"Il Fantasma dei Castello di Sorci e il mistero del Drago perduto"


Sinossi:

Matilde non crede ai fantasmi. Tuttavia, in una notte di fine estate, è proprio un fantasma a chiedere il suo aiuto: Baldaccio Bruni, terribile guerriero del '400, che si aggira sconsolato per il castello di Sorci.
Da secoli, cerca senza sosta Intrepido, il suo fidato drago, nascosto chissà dove dalla defunta moglie, la bella Annalena Malatesta. Inizia così per Matilde, Marco e Carlo una caccia al tesoro lunga una notte, tra le sale incantate ed i nascondigli segreti, aiutati da una misteriosa sfera di luce e da una civetta canterina.
Riusciranno i tre bambini a ritrovare il drago perduto e a dare pace a Baldaccio Bruni?
Realtà e fantasia si fondono in una magica avventura, dedicata ai giovani lettori.

Libro adatto da anni 8 +


Recensione:


Matilde, ragazzina tredicenne, si trova in visita al Castello di Sorci con il padre e la sua nuova fidanzata Rosaria.
La ragazza non ama molto la nuova arrivata ed il fatto che ella non sia sola peggiora soltanto le cose, infatti Rosaria ha con sé i suoi due giovani figli, due terremoti sempre in movimento.

Matilde, la cui madre è morta anni prima, detesta i figli di Rosaria, pieni di vita e molto troppo rumorosi.....
I due, Marco e Carlo non stanno fermi un solo minuto ed hanno la seccante abitudine di ficcanasare tra le sue cose.

Visitando il castello con il proprietario vengono a conoscenza della storia dello stesso. Scoprono l’esistenza di un fantasma . . . . . quello di Baldaccio Bruni, il proprietario originale  dell’antica magione che si  aggira ancora nelle sue stanze.

Nel cuore della notte, prima Matilde e poi sia Marco che Carlo vengono svegliati all’improvviso. Si troveranno di fronte prima una civetta ed in seguito una sfera di luce. Seguendo la sfera di luce magica si ritroveranno nella camera di Baldaccio Bruni e saranno così di fronte al suo fantasma.
Matilde non crede ai fantasmi, ma deve ricredersi quando se ne trova di fronte uno . . . . . .
Contro ogni aspettativa il fantasma pare innocuo e simpatico ed arriva a chiedere il loro aiuto per ritrovare Intrepiedo, il suo fidato drago, nascosto  chissà dove dalla di lui defunta moglie, la bella Annalena Malatesta.
Da tempo egli si aggira sconsolato per il castello cercandolo, ma non è mai riuscito a trovarlo.
Inizia in questo modo per Matilde, Marco e Carlo una caccia al tesoro notturna, per le sale del castello.
Essi saranno accompagnati ed aiutati dal fantasma del guerriero, dalla sfera di luce e dalla civetta.

Riusciranno i tre bambini a ritrovare il drago e a dar pace a Baldaccio Bruni ?

Non ve lo dico . . . . altrimenti sapreste già tutto della storia.

Questa insolita avventura notturna cambierà qualche cosa nei rapporti tra di loro ?

Questa volta si tratta di un’avventura fantasy x bambini dagli 8 anni in su, narrata dalla penna magica della brava Marta Leandra Mandelli.

Si è trattato ovviamente, di una lettura velocissima ma gradevole dove il mistero e l’ultraterreno sono ingredienti fondamentali.
Una storia per gli amanti dei castelli dei draghi dei fantasmi e dei misteri.

Il libro quantunque piccolo è di buona qualità, anche per il testo che sembra curato tranne un’unico errore, ripetuto, nel secondo capitolo.

Carina la storia, molto adatta per invogliare alla lettura i giovani.
Un libro che ha nel suo lieto fine anche due importanti messaggi:
"Quando è necessario ricominciare, per prima cosa bisogna volerlo davvero."
"A volte per dare comprensione ed amore bisogna accorgersi dei veri sentimenti degli altri . . . ."
Si tratta di una storia carinissima e coinvolgente che trasporta il giovane lettore tra le camere e gli antichi racconti legati al castello stesso.


Una lettura che consiglio a tutti i giovani, che cosa meglio di una caccia al tesoro particolare come questa potrà avvicinarli alla lettura ed ai libri ?

5 commenti:

  1. Brava, ottima iniziativa. E' raro trovare sul web recensioni di libri per ragazzi come la tua, tra l'altro fatta anche molto bene.

    RispondiElimina
  2. Cara Elfa, mi incuriosiscono sempre i tuoi racconti, che anno l'aria di mistero!!!
    Ciao e buon settimana cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Grazie Daniele Verzetti per essere passato al Rifugio ed avere commentato .......
    Soprattutto i libri per ragazzi dovrebbero essere publicizzati ..... le nuove generazioni (a parte alcune eccezioni) mi pare che leggano davvero troppo poche. Hanno troppi tipi di stimoli diversi forse - Buona serata. Grazie della visita Tomaso e per l'apprezzamento buona serata anche a te e migliore continuazione di settimana appena iniziata.

    RispondiElimina
  4. Grazie cara Robby per essere passate - il libro è carinissimo :-)
    Buon pomeriggio, buona settimana e migliore mese di marzo appena iniziato !

    RispondiElimina