mercoledì 4 novembre 2015

Recensione Libro "Kiria"

Eccomi a voi, di nuovo con una recensione. Questa volta si tratta di un libro che conclude la Saga dei Guerrieri D'Argento di Elvio Ravasio - Una saga a cui mi sono molto affezionata e di cui ho seguito tutta la storia.
Questo "Kiria" è il 4° ed ultimo Vol. della Saga.


Sinossi: 


Cosa succederebbe se una mattina non vedeste sorgere il sole? Se il buio vi accompagnasse per il tempo che vi resta da vivere? Se i colori non facessero più parte del mondo come lo conoscete, e il vostro corpo fosse costretto a mutare, adattandosi a una nuova esistenza?
Gli abitanti dei cinque regni, affiancati da draghi e creature primitive, si riuniranno in una guerra epocale contro i negromanti.
Ma cosa lega il fato dei protagonisti alla città di Kiria? Quale oscuro disegno mira a sterminare i protettori?
Un’avventura senza tempo ai confini del mondo.

Recensione:

Il libro comincia con il racconto dell’ultima avventura di un’uomo anziano che narra tutto ad un gruppo di ragazzi . . . L’anziano non è tuttavia un vecchio qualunque, si tratta di Norfolk, Re degli Immortali e Protettore delle Lande di Arìshtar . . .

Il racconto è in effetti la sua ultima storia …….
Tutto iniziò nel momento in cui Re Elamar ricevette un biglietto breve e non esaustivo.
“I Protettori si riuniscono”:
Un biglietto misterioso dal quale non si può dedurre ne luogo ne momento della riunione.

Viene fatta un po’ di chiarezza nelle ore seguenti . . . dopo che Elamar ha fatto in modo di chiamare Orko, il Re degli Omini e Gotland i suoi grandi amici.

Tramite il pozzo di Kardon infatti, arrivano tre uomini strani che si definiscono Kiriani ed affermano di essere venuti per portare Elamar a Kiria . . . visto che il capo dell’ordine dei protettori reclama la sua presenza.
Tutto appare strano e foriero di cattivi presagi … anche perché a Kiria pare possa accedere il solo Elamar.

Egli tuttavia si rifiuta di partire da solo e avverte i kiriani che andrà con loro soltanto nel caso in cui venga permesso anche a Nayla ed ai suoi amici Orko e Gotland di venire con lui a Kiria.

Appena giunti nella città di Kiria i nostri amici trovano tutto strano, insolito e come non dovrebbe essere . . . motivo per il quale i loro presagi di qualche evento negativo si fanno sempre più forti.

Elamar ed i suoi amici vengono lasciati senza informazione alcuna su dove recarsi e presto vengono separati, in quanto i protettori hanno una loro destinazione particolare dove può accedere solo un altro protettore.
Piano piano il lettore si rende conto che i presagi di Elamar erano corretti e che Tovenar, il capo dei Negromanti, ha ordito un dettagliato piano per liberarsi dei protettori, di cui con un’inganno è riuscito a prendere prigioniero il capo . . .
Lo scopo finale di questo piano è quello di dominare su tutti e 5 i Regni conosciuti e portare le tenebre per sempre a dominare il mondo . . . tenebre ed oscurità che aumentano i poteri dei negromanti.
Elamar verrà salvato in estremis da amici che non sapeva di avere e portato via dal palazzo dove ora dominano incontrastati i Negromanti ma la storia inizierà a complicarsi. 

Dal punto di vista esteriore/esterno il libro è di buon livello. Copertina daragosa bellissima. <3 <3
Sia la cover del libro che i disegni interni sono opera di Fabio Porfidia, bravissimo disegnatore che collabora con Elvio Ravasio per ogni suo volume.
Il testo è curato ed essendo una prima edizione anche di buon livello. Ho trovato solo qualche errorino ma molto pochi rispetto alla media di quelli che si trovano di solito, ultimamente.
Ho letto il libro molto velocemente ed apprezzato come sempre la storia narrata dall’autore. Elvio riesce sempre infatti a coinvolgere pienamente il lettore.

Un particolare, sempre presente nei suoi racconti è rappresentato dalla costante presenza di animali ….. animali che variano da storia a storia, sempre fantastici .. particolari, strani e diversi con le rispettive doti peculiari, come Gibi, una strana creatura che possiede tutte le caratteristiche comportamentali di un cane ma che esteriormente è una specie di animale molto strana ed unica. Questa volta troviamo anche i disossanti, gli invisibili ed i notturni dei crepacci.

Come penso quasi tutti i lettori, non posso dire di amare le introduzioni, in genere, anzi direi che non mi piacciono
proprio ….

In questo caso invece ho apprezzato l’introduzione di Elvio Ravasio in quanto simpatica, gradevole da leggere, breve e soprattutto utile per preparare il lettore alla conclusione di questa Saga.
Mi è piaciuta l’idea che i personaggi di un libro abbiano il loro destino che prescinde perfino dalle scelte e dalla volontà dell’autore stesso.

Oramai dopo 4 libri devo ammettere di essermi affezionata ai personaggi della Saga dei Guerrieri D’Argento. Personaggi a tutto tondo che riescono a coinvolgere il lettore nelle loro avventure, al punto da vivere le stesse quasi come se fossero parte della propria storia.

Questa volta mi sono piaciuti molto anche i personaggi nuovi, quelli introdotti per la prima volta in questo volume :
Ileana, Bea, Maèl, naturalmente il capo dei protettori (come poteva non piacermi lui ;-) ) tutti personaggi che rimangono nella memoria come degli amici  che non vedi da tempo ma che restano presenti nel tuo cuore. Bel personaggio anche Tovenar, il capo dei Negromanti ….. un cattivo completo, senza alcuna sfacciettatura, un Super cattivo senza un briciolo di positività nella sua persona.

Insomma come sempre entrare nelle Lande di Arìshtar equivale a farsi trasportare in un altro mondo e nelle vicende narrate. Una lettura più che gradevole e davvero simpatica, anche per gli adulti e non solo per i ragazzi per cui questi libri sono stati pensati.

Consiglio questo 4° volume e questa Saga per intero agli amanti del fantasy, a coloro che amano gli animali ed agli estimatori del fantay più epico in quanto troverete molte battaglie in tutta questa quadrilogia che di sicuro sapranno appassionarVi.

Mi raccomando a voi, io rimango fedele al mio consiglio di sempre :
“Leggete, leggete bene, leggete tanto e soprattutto leggete fantasy”

12 commenti:

  1. Felice che ti sia piaciuto e grazie per aver dedicato del tempo ai miei lavori, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te caro Elvio per le belle letture e per avere voluto avere il mio parere ad ogni nuova tappa delle tue Storie fantasy ....... è stato bello poterle leggere.
      Un saluto ed a presto - Buona giornata

      Elimina
  2. Questo libro non lo conoscevo ma mi hai incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una ottima saga fantasy Siannelyn - Grazie della visita ed a presto !

      Elimina
  3. Questa copertina mi lascia sempre a bocca aperta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro le Cover dragose di Fabio Porfidia che Elvio usa sempre per i suoi libri
      Questa è davvero Favolosa Ilenia
      Grazie per la tua visita e per il giro da mè

      Elimina
  4. Non lo conoscevo. Io invece sto leggendo "Olga di carta" di Elisabetta Gnone.
    Nuovo mese nuovo voto su net parade! ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passta Muriomu - sembra un libro carino "Olga di carta" tu che lo stai leggendo che ne dici ..... ti stà piacendo ? E un bel libro ?
      Grazie per avermi reso il voto in Net Parade !
      Buona giornata

      Elimina
  5. Adoro il fantasy e questo libro mi interessa molto :)

    RispondiElimina
  6. mi sembra molto avvincente, ma non e' il mio genere. Baci Sabry

    RispondiElimina
  7. Grazie per il giro al Rifugio e l'apprezzamento Giuseppe
    grazie per il giro al Rifugio ugualmente Sabrina - anche se il libro non è del tuo genere preferito
    Ciao e buona giornata !

    RispondiElimina